Monthly Archives: Gennaio 2008

Scusa Ma Ti Chiamo Amore

L’amore immaginato Il cinema è spesso luogo di paradossi, storia nota. Perché capita che ci si accosti ad una pellicola con diffidenza, magari aspettandosi di essere travolti da un fiume di scontatezza, di annaspare in un magma melenso fatto di ...

Leggi »

Il cast di “Signorinaeffe” in conferenza stampa

Alla conferenza stampa di “Signorinaeffe” il cast ci ha raccontanto come si è preparato all’interpretazione di personaggi vissuti negli anni ’80, quando la maggior parte di loro era poco più di un bambino. Cosa ricordate di quel periodo, e su ...

Leggi »

Wilma la pasionaria

Alla conferenza stampa di “Signorinaeffe” Wilma Labate è apparsa molto combattiva contro quanti tacciavano il suo film di schematismo. Ha ricordato il 1980 come la fine di un’epoca in cui la politica era intesa come partecipazione, e ha sostenuto la ...

Leggi »

Signorinaeffe

Miss Fiat Torino, 1980: la Fiat annuncia quindicimila licenziamenti. Ha inizio il durissimo braccio di ferro tra “padroni e proletari”, trentacinque giorni di sciopero, con il sostegno di Enrico Berlinguer, a Mirafiori. È il segno di una svolta, o il ...

Leggi »

Piccolo, Grande Aaron

Una piccola grande storia di sopravvivenza Gli anni ’30 e la fase della “grande depressione” americana vista attraverso gli occhi del piccolo e coraggioso Aaron (Jesse Bradford). Questo lo schizzo preparatorio scelto dal regista per dipingere, con “Piccolo,Grande Aaron”, un ...

Leggi »

Hôhokekyo Tonari No Yamada-kun

Semplice e complesso come una famiglia “Hôhokekyo Tonari No Yamada-kun”, traducibile come “I Miei Vicini Gli Yamada”, è il lungometraggio forse più bizzarro di Isao Takahata e probabilmente anche quello che più condensa la poetica condotta e sviluppata in tutte ...

Leggi »

Comma 22

Elogio della follia Articolo 12, Comma 1: L’unico motivo valido per chiedere il congedo dal fronte è la pazzia. Articolo 12, Comma 22: Chiunque chieda il congedo dal fronte non è pazzo. Da un lato “Comma 22”, il film di ...

Leggi »

Paradox: Electrify

Ritorno di fiamma del thrash anni ’80 Quanti di voi avrebbero voluto lanciare dalla finestra più o meno tutti i dischi dei Metallica dal “Black Album” in avanti? Se siete fra quelli che considerano “St. Anger” come uno dei più ...

Leggi »

Lechery: Violator

Il buon disco che non ti aspetti La giusta spinta grintosa nel più classico dei mood power metal. E dire che recentemente gli HammerFall non fanno che sfornare fregature travestite da grandi dischi. Dietro al gigante scandinavo si aggirano però ...

Leggi »

Sandalinas: Fly To The Sun

I soliti noti È certo che l’heavy metal melodico è e rimarrà sempre un ambito dove la tentazione di ricorrere a cliché triti e ritriti non morirà mai. Certo è anche che nel suddetto settore si accorpano un numero impressionante ...

Leggi »
Scroll To Top