Monthly Archives: settembre 2009

Wolfmother: Cosmic Egg

Good times, bad times E rieccoli qui, di ritorno da un altro viaggio nel tempo negli amati seventies. Rimaneggiata la lineup, Andrew Stockdale torna tra noi, timoniere e capitano della nave Wolfmother. Ricordate la fresca euforia ed innocente ingenuità del ...

Leggi »

Built To Spill: There Is No Enemy

Un passo avanti I Built To Spill, una delle migliori creature dell’Indie con la “I” maiuscola che gli States ci hanno offerto negli anni ’90, presentano al pubblico “There Is No Enemy”, settimo album in studio. Gli ultimi lavori li ...

Leggi »

Paradise Lost: Faith Divides Us, Death Unites Us

Lontano dal sole Paradise Lost. Un’altra splendida conferma. Dieci tracce dure e sofferenti, che riempiono l’ambiente con un fiume di note e parole grigie e pessimistiche, pienamente autunnali. Ma non è l’autunno delle foglie colorate sugli alberi, del tepore gradevole ...

Leggi »

Devendra Banhart: What Will we Be

Corporate hippies 1967 circa. O magari 25 aprile 1969, quando Velvet Underground e Grateful Dead suonarono a Chicago facendosi lo sgambetto a vicenda. Chi abbia dedicato già da tempo un angolo della propria collezione di album alla discografia di Devendra ...

Leggi »

Idlewild: Post Electric Blues

Fare finta che sia il 1999 I cinque scozzesi non sono certo noti per la loro prolificità, ma sette album in quasi 15 anni hanno sempre permesso loro di lavorare su autenticità e originalità, due sostantivi in –tà ben più ...

Leggi »

R.E.M.: Live At Olympia

This is not a show Due CD, un DVD, 39 canzoni, un’ora di documentario, quaranta pagine di booklet con liner notes per ogni singola canzone firmata dalla penna di Peter Buck… “Live At The Olympia”, registrazione della serata conclusiva di ...

Leggi »

The Flaming Lips: Embryonic

Le tre regole d’oro… … della droga perfetta: spappola il cervello, dà dipendenza ed è una figata. Discorso applicabile alla perfezione a “Embryonic”, il ritorno sulle scene dei Flaming Lips a due anni da “At War With The Mystics”. Lontano ...

Leggi »

Kings Of Convenience: Declaration of Dependence

“Oh, what is there to know? Sheer simplicity” A cinque anni di distanza dal successo (europeo, e in particolar modo italiano) di “Riot On An Empty Street”, il duo norvegese di Bergen più rappresentativo del New Acoustic Movement è tornato ...

Leggi »

Joss Stone: Colour Me Free

A modo mio Quarto album in studio per Joss Stone, definita una delle voci soul più interessanti dell’attuale panorama musicale. La ventiduenne cantautrice (e attrice) britannica, apparsa sulle scene musicali a soli 16 anni, torna a scalare le classifiche mondiali ...

Leggi »

Shakira: She Wolf

Lupa in fabula La conturbante Shakira torna, a distanza di quattro anni dal suo ultimo disco “Oral Fixation – Vol. 2?, con “She Wolf”, dodici tracce totali che includono tre versioni in spagnolo. La formula è sempre la stessa: la ...

Leggi »
Scroll To Top