Monthly Archives: marzo 2010

Lost Soul: Immerse In Infinity

50 minuti d’apnea Un album della violenza di “Immerse In Infinity” non poteva che venire dalla Polonia, patria incontrastata del death più tecnico. I Lost Soul, per rientrare nei canoni, non lasciano molto spazio alle carinerie e alle sfumature e ...

Leggi »

Masachist: Death March Fury

Flash Forward Questo album è così tirato che vi farà sembrare tutto il resto incredibilmente lento; anche gli Slayer vi sembreranno doom. Che poi nascosta nella velocità vi sia della gran tecnica non c’è dubbio, anche se in certi momenti ...

Leggi »

Dark End: Assassine

Italianismi vincenti La nostrana band Dark End riesce a combinare aspetti del classico black metal sinfonico ad un tocco di italianità teatrale ed elegante: utilizzando questo termine ci si riferisce all’impronta personale italica che parte dei testi e del concept ...

Leggi »

Abyss Of Pain: Professing Through Terror

Pic indolor Fossimo tutti affetti da amnesia e potessimo così dimenticarci di una buona fetta di storia del death metal, questo album ci piacerebbe tantissimo. Essendo invece il 2010 ed essendoci sorbiti anni e anni di riflussi gastrici del genere, ...

Leggi »

AA.VV.: Better Undead Than Alive 2

Ma quante belle figlie madama Dore’ Per il decimo compleanno, la Code666 decide di far uscire questa raccolta, promettendoci che non sarà il solito insieme di scarti che è d’uso schiaffare nelle compilation. Giurin giurello, i pezzi sono stati pensati ...

Leggi »

Athalay: And The Night Comes Again

Erano più cattive Jem e le Holograms È qui racchiusa l’eterna lotta tra le chitarre e il synth… in cui vince il synth. Le chitarre sono purtroppo soffocate da un estenuante tamarrosità fatta di “unz unz” e suoni altrettanto fastidiosi ...

Leggi »

Hell-Born: Darkness

In Satan We Trust La competenza territoriale per il black/death sembra essersi spostata dal nord all’est Europa. La Polonia, in particolare, è l’epicentro delle proposte più estreme. E gli Hell-Born sottolineano questa brutalità D.o.c., annientando qualsiasi melodia e riportando il ...

Leggi »

Iron Mask: Shadow Of The Red Baron

Lazzaro rimanga dov’è! Buttato fuori dal mercato ormai da anni, il neoclassic metal tenta, con Dushan Petrossi, un ultimo afflato di vita. Ma il terzo lavoro del belga, oltre a ripetere sé stesso, non può fare. Con tutti i pregi ...

Leggi »

Lisagenetica: Ex Vuoto

“Il colpo e la colpa”… Rock d’autore per i piemontesi Lisagenetica. La seconda release si incanala sulla scia dei classici italiani anni ’70, cui vengono aggiunti elementi indie. Le ragioni musicali sono semplici e lineari: ritornelli immediati, ballate e mezzi ...

Leggi »

We Have Band: WHB

London loves Dediti a una musica danzereccia e groovy con una discreta componente chitarro-bassistica, i londinesi We Have Band arrivano al debutto in studio forti di una collaborazione nell’ultimo disco di remix dei Bloc Party, band che sicuramente rappresenta un ...

Leggi »
Scroll To Top