Monthly Archives: ottobre 2010

Cattivissimo Me

Un cattivo dal naso emblematico Gru, criminale che vive in un quartiere elegante e pulito, dopo aver scoperto che il suo rivale ha rubato le piramidi, decide di accelerare il processo del piano che sta preparando da anni: rubare la ...

Leggi »

Sbloccare il telefonino non è più illecito

Il Jailbreaking (alla lettera, scappare dalla prigione), ossia la pratica con cui vengono sbloccate le protezioni dell’iPhone Apple, da oggi non è più vietato. Lo ha stabilito il Governo americano con la revisione della legge sul diritto d’autore (DMCA), revisione ...

Leggi »

James Ivory: Intrappolato tra due mondi

Pochi direbbero che James Francis Ivory sia nato a Berkley negli Stati Uniti, perché ci piacerebbe di più immaginarlo come discentente di qualche famiglia nobile inglese che tra i suoi antenati annovera ammiragli, lords e baroni. Eppure Ivory è figlio ...

Leggi »

Festival del Film di Roma 2010: Spazio ai giovani

Il Festival del Cinema di Roma è ormai alle porte e l’edizione 2010 punta sull’avvenire dei giovani attraverso un nuovo premio: il “Marc’Aurelio Esordienti” che ha visto la nascita grazie alla sinergia di intenti e volontà tra il Dipartimento della ...

Leggi »

Human Rights Nights a Bologna: Cinema e diritti umani

Sarà “Uomini Di Dio” di Xavier Beauvois, vincitore del Gran Premio della Giuria all’ultimo Festival di Cannes, ad aprire la decina edizione di Human Rights Nights, il festival di “cinema, arte, musica e diritti umani” che si terrà al Cinema ...

Leggi »

Incubo claustrofobico

Mi sono trovato perfettamente d'accordo sull'impossibilità di girare questa storia e ho capito che dovevo esserne parte

Leggi »

Figli Delle Stelle

I nuovi “Soliti Ignoti” Dopo il successo televisivo de “I Liceali”, Lucio Pellegrini torna sul grande schermo nel genere che gli è più congeniale, la commedia dolceamara, che questa volta affronta il tema del precariato dal punto di vista di ...

Leggi »

L’iconoclastia del Palio di Siena

Nella prima metà dell’ottavo secolo, nell’impero bizantino, si fece spazio un movimento politico-religioso che andava sotto il nome di “Iconoclastia“. Ossia la convinzione che la riproduzione in arte degli elementi di culto religioso portasse all’idolatria e quindi al peccato. Via ...

Leggi »
Scroll To Top