Monthly Archives: gennaio 2011

Adele: 21

Fossero tutti così, i ventunenni È tornata, Adele, con il suo secodo disco: “21″. Come gli anni che ha. Non lasciatevi ingannare da “Rolling In The Deep”. Tutto il resto, è lento. Ma questo va bene, perché lo spiccato senso ...

Leggi »

Quando dimenticare è un obbligo giuridico

Se qualche anno fa hai detto, al vigile che ti multava per divieto di sosta, che la sua testa era dotata di due protuberanze caprine… Se ti hanno condannato per molestie al cane del vicino che ti svegliava puntualmente la ...

Leggi »

A volte ritornano… e meno male!!

Alzi la mano chi non ha mai canticchiato “To Be With You” sotto la doccia o alla propria bella, o chi non ha mai sfrecciato in macchina con “Colorado Bulldog” nell’autoradio, o chi non ha pogato come un pazzo al ...

Leggi »

White Lies: Ritual

Staffetta La musica è composta da arterie che trasudano emozioni, ognuna con il suo stile legato a un’epoca dove tutto ha avuto inizio, dove la storia ha incominciato la sua scrittura che la renderà eterna nel tempo. La vena dei ...

Leggi »

Timo Tolkki: Saana Warrior of Light Pt. 1

Una saga musicale di ghiaccio Finalmente, dopo continui ritardi, esce il terzo album solista di Timo Tollki, che con “Saana Warrior Of Light Part 1- Journey To Crystal Island” si lancia nell’avventura della rock opera. Imitando altri predecessori, il grande ...

Leggi »

Full Blown Chaos: Full Blown Chaos

Dritto sui denti Gran bella prova per questa band newyorkese, fiore all’occhiello della scena NYHC, che unisce il meglio della produzione speed, thrash e metal-core precedente. Supportati da un semi-growl aggressivo e graffiante (vedi soprattutto canzoni come “Rise And Conquer”, ...

Leggi »

Beady Eye: Different Gear, Still Speeding

Prova superata Un album d’esordio per quella che una nuova band non è. I Beady Eye (formati da Liam Gallagher, Andy Bell e Gem Archer) suonavano insieme già da più di dieci anni, sotto il nome di Oasis. Naturalmente gli ...

Leggi »

PJ Harvey: Let England Shake

Tremate, tremate, etc. E così è successo che, un giorno, PJ Harvey è arrivata al suo ottavo album in studio. A quasi quattro anni di distanza da “White Chalk”, in cui aveva preso in mano il pianoforte e gli abiti ...

Leggi »

The Dears: Degeneration Street

Rigenerazione Murray Lightburn e soci vengono dal Quebec e hanno scelto di fare dell’indie rock il proprio mestiere. Quattro album dopo l’esordio, datato 2000 d.C., la band di Montreal si riaffaccia sul mondo con una raggiunta maturità e consapevolezza interiore. ...

Leggi »

Devotchka: 100 Lovers

L’orgoglio del Colorado Nick Urata, Tom Hagerman, Jeanie Schroder e Shawn King non sono in giro da poco, contando che la formazione della band risale al 1997. I quattro statunitensi hanno sempre avuto un forte attaccamento alla musica gipsy – ...

Leggi »
Scroll To Top