Monthly Archives: marzo 2012

Lisa Hannigan: Passenger

As-solo (è meglio) Già da tempo Lisa Hannigan ha dimostrato che di non esser stata solamente la corista di Damien Rice. Il distacco da uno dei più grandi cantautori contemporanei, avvenuto per divergenze sulla composizione, è avvenuto senza traumi, regalando ...

Leggi »

The Big Pink: Future This

Il grande niente Succede quasi sempre così: una band fa il primo album, suona fichissima al pubblico – il quale quindi compra cose, diventa fan, vede concerti – e poi arriva al secondo disco. Il test della verità (e della ...

Leggi »

Cosmetic: Conquiste

Conquistati Ecco finalmente il secondo album “Conquiste”, a poco più di un anno dal precedente EP “In Ogni Momento”. Loro sono i Cosmetic, band romagnola già da un po’ al centro dell’attenzione di coloro che aspettano novità musicali alternative. Le ...

Leggi »

Mojomatics: You Are The Reason For My Troubles

La tanta coerenza I Mojomatics li conosciamo tutti, più o meno: sono uno di quei gruppi che ci rendono fieri di essere figli della penisola italiana e non – per esempio – dell’Azerbaijan. Noti specialmente per aver frullato insieme garage, ...

Leggi »

Goldfrapp: The Singles

New Territory Sesto album per il duo inglese Alison Goldfrapp – Will Gregory, una raccolta di brani ben scelti tra quelli che negli anni precedenti li hanno portati al successo globale. L’idea di pubblicare il disco è presto spiegata: il ...

Leggi »

La Furia Dei Titani

Dal Tartaro con amore Due anni dopo “Scontro tra titani”, Perseo torna sui nostri schermi per fronteggiare Kronos (nientepopodimeno che) e sventare la distruzione della terra e l’oblio di tutte le divinità; con il rapimento di Zeus, l’uccisione di Poseidone ...

Leggi »

William Wilson: Summer Holidays & Folk Routine

Non è un beach boy Quale miglior titolo da recensire in questo periodo: “Summer Holidays And Folk Routine”. L’opera è un EP di sette tracce di William Wilson, musicista nato in Sicilia che, malgrado con i suoi tour abbia girovagato ...

Leggi »

Accept: Stalingrad

Chitarre fumanti E chi li ferma più gli Accept? Con “Stalingrad” i tedeschi depositano un’altra pesantissima mina sul campo di battaglia dell’heavy metal, con tale sicurezza che l’impianto ottantiano della musica ne esce del tutto rimodernato. La qualità della produzione ...

Leggi »

Romanzo Di Una Strage

Il sacrificio degli innocenti Milano, 12 Dicembre 1969 ore 16.37: in piazza Fontana un’esplosione devastante sventra la Banca Nazionale dell’Agricoltura, ancora piena di clienti. Diciassette morti e ottantotto feriti. La Questura è convinta della matrice anarchica e il commissario delle ...

Leggi »

Emergenti ma non troppo

Gli Hate Boss sono una band emergente della scena rock elettronica e ieri è uscito il loro disco d’esordio, “Time Of The Signs”. Il loro progetto musicale è legato al mondo del cinema: il primo videoclip contiene scene tratte dalla ...

Leggi »
Scroll To Top