Monthly Archives: gennaio 2013

Documentari interattivi: App docs

Del web come piattaforma privilegiata — ed economica — per dare visibilità ai documentari, soprattutto se molto corti e quindi non compatibili con le esigenze di una distribuzione regolare, avevamo già parlato. C’è però chi inizia a pensare che Internet ...

Leggi »

Oscar 2013: Documentary short subject

“Inocente” di Sean Fine e Andrea Nix Fine “Kings Point” di Sari Gilman e Jedd Wider “Mondays at Racine” di Cynthia Wade e Robin Honan “Open Heart” di Kief Davidson e Cori Shepherd Stern “Redemption” di Jon Alpert and Matthew ...

Leggi »

Bad Religion: True North

Ritorno all’essenziale “Siamo tornati alla nostra missione originale di proporre brevi raffiche di idee e melodie”. Nelle intenzioni -e nei fatti- la band propone canzoni spogliate di ogni fronzolo. Il risultato è un album breve e potente, con tracce che ...

Leggi »

Yo La Tengo: Fade

Tredici e non sentirli Yo La Tengo, tre che non hanno bisogno di una grande presentazione perché, ci scommettiamo, ne sapete più voi di noi. Sono in giro da quanto, ormai? Tanto. Eppure, questo, che è il tredicesimo album in ...

Leggi »

Lord Huron: Lonesome Dreams

Redenzione anche per te Non vi è mai capitato di sentirvi particolarmente in colpa per qualcosa? Chessò, per aver schiacciato una formica da bambini oppure per aver pensato che Mastella, dopotutto, non fosse così male? Tranquilli, qualsiasi delitto vi appesantisca ...

Leggi »

Fidlar: Fidlar

Il disagio Molta gente su internet dice che i rosci non c’hanno l’anima. Beh, se questa stessa gente prendesse in esame i Fidlar cambierebbe idea repentinamente. Sì, perché la band californiana (di Los Angeles, per la precisione) è capitanata da ...

Leggi »

Villagers: {Awayland}

Il cheto paesano Direttamente dall’Irlanda, ariecco Conor O’Brien dopo poco più d’un paio di anni dall’album di debutto. Lui insieme a tutto il suo amore per il folk indipendente, ma mica rozzo. La terra lontana di cui ci parlano i ...

Leggi »

The Blackout: Start The Party

Festicciola The Blackout è un gruppo gallese arrivato al quarto disco in studio. Il contenuto di “Start The Party” è un filotto di tracce allegre e accessibili, sull’onda di un certo punk-pop dalle forti tinte emo. Fin dalla title-track, singolo ...

Leggi »

Esben And The Witch: Wash The Sins Not Only The Face

Disco valido e spettrale Dopo il buonissimo esordio “Violet Cries”, gli Esben And The Witch, interessante trio inglese, tornano con un secondo album altrettanto valido che mantiene le stesse caratteristiche tipicamente darkwave del loro esordio. Il loro nome è ispirato ...

Leggi »

Giant X: I

Rolf è libero Rolf Kasparek si prende una pausa dai Running Wild e si accompagna al sodale degli ultimi anni, Peter Jordan: due chitarre e un progetto, Giant X, che pesca nel mondo delle sonorità heavy metal in senso lato ...

Leggi »
Scroll To Top