Monthly Archives: Ottobre 2019

Finché morte non ci separi

Finché morte non ci separi

Tick tick tock. Are you ready or not? In effetti no, non ero pronta. O per lo meno non mi aspettavo che “Ready or Not”, titolo originale di “Finché morte non ci separi”, commedia horror realizzata Radio Silence (collettivo composto ...

Leggi »

Jennifer Gentle: Jennifer Gentle

Jennifer Gentle: Jennifer Gentle

Sono passati nove anni dall’ultimo album dei Jennifer Gentle, la band italiana conosciuta soprattutto per essere stata uno dei pochi gruppi europei ad essere stati scritturati dalla record label statunitense SUB POP (per intenderci, stessa dei Nirvana, Soundgarden, Beach Boys, ...

Leggi »

Zuth!: La Cosmonautica

Si chiama “La Cosmonautica” Il secondo lavoro in studio degli Zuth! Uscirà il 30 ottobre ed è anticipato dal singolo “Eroticaerobica” (uscito il 14 giugno). Il lavoro evidenzia l’anima indie rock della band, non mancano però piacevolissimi rimandi a un ...

Leggi »

Indianizer: Nadir

Si intitola Nadir il nuovo disco degli Indianizer, uscito per Edison Box Records il 18 ottobre. Questo è il terzo di tre lavori discografici legati tra loro dal filo rosso della dicotomia tra luce e ocurità; difatti in Neon Hawaii ...

Leggi »

Reĝo Suno: Fucktotum

Il terzetto salentino Reĝo Suno pubblica il 12 ottobre per Indipendemo records il primo album intitolato “Fucktotum”. I Reĝo Suno presentano all’ascoltatore un incontro musicale ed un crocevia di idee che interpretano bene la nuova tendenza della Black music, principalmente ...

Leggi »

DEPRODUCERS live a Bergamo, report live e scaletta

Il 18 ottobre i DEPRODUCERS si sono esibiti al Teatro Creberg di Bergamo. Il concerto fa parte di Bergamoscienza 2019, festival scientifico nato nel 2003 che si pone come obiettivo quello di rendere la scienza accessibile a tutti. Mentre Bergamoscienza ...

Leggi »

Festa del Cinema di Roma 2019 | Intervista a Hirokazu Kore-eda

All’interno della Festa del Cinema di Roma 2019, abbiamo avuto l’enorme piacere d’intervistare, per una ventina di minuti, il maestro giapponese Hirokazu Kore-eda, omaggiato con una delle due retrospettive dalla Festa. Non completa, nove opere su quindici, ma abbastanza rappresentativa di una ...

Leggi »

Festa del Cinema di Roma 2019 | Willow

Si erano, da qualche tempo, perse le tracce di Milcho Manchevski,dopo il buon successo dei suoi primi due film: con “Prima della pioggia”, da esordiente, vinse il Leone d’Oro a Venezia, e “Dust”, nel 2001, con la sua originale fusione di western e ...

Leggi »
Scroll To Top