Raster goes electronic a Milano, disegni e live report della serata

Tuona un mix di elettronica sul cielo del centro di produzione artistica milanese, Mare Culturale Urbano. Ieri, 15 giugno, la serata intitolata “Raster goes electronic”, ha visto protagonisti in ordine di esibizione Birø, i Sonars e Veyl.

Sono le 21.00 e la “cascina” inizia a tingersi di elettronica (nonostante i 30°) con Birø. Sound dal tono internazionale e fresco, con un tocco di cantautorato, l’artista ci “racconta” un po’ qualche frammento di Incipit. A seguire, ci raggiunge il duo italo-britannico Sonars composto da Frederick Paysden (chitarra) e Serena Oldrati (tastiere), in una delle tappe del loro tour europeo.

A chiudere il cerchio dei live è l’ipnotica Veyl (all’anagrafe Viola d’Acquarone) che ci incanta con i suoni del theremin e le sonorità electro-pop provenienti dal suo EP Ayorama. Noi di LoudVision abbiamo voluto raffigurare la serata con un live report speciale, grazie alla preziosa partecipazione del live painter Andrea Spinelli che ha ritratto dal vivo le band disegnando su tablet.

Scroll To Top