50 Cent: la testimonianza al processo per bancarotta

Curtis Jackson III in arte 50 Cent, ha testimoniato in tribunale riguardo le sue finanze dopo la recente dichiarazione di fallimento. Il rapper avrebbe accumulato debiti per ventotto milioni di dollari circa, sperperando le ricchezze con eccessi di ogni tipo, con una vita sregolata e soprattutto con spese eccessive e investimenti sbagliati.

Jackson si è presentato alla corte suprema di Manhattan (New York), nella giornata di ieri 21 luglio, confermando quanto già esposto sulla sua situazione finanziaria e dichiarando che il suo stile di vita è fatto prevalentemente di “apparenze”.

Interrogato su immagini che lo ritraevano con auto costose quali Lamborghini, Bentley e Rolls Royce, il rapper si è difeso spiegando che non sono di sua proprietà ma semplicemente affittate: “È come nei video musicali, dove si vedono tutte quelle auto di fantasia ma in realtà dopo aver girato, tutto torna in concessionaria”.

Ma non è tutto… 50 Cent è ritenuto inoltre colpevole di aver trasmesso in rete un video a luci rosse di una ragazza, Lastonia Leviston, che la ritrae in atteggiamenti intimi col proprio fidanzato.

Nonostante tutto, 50 Cent tiene la testa alta, perchè: “Bisogna sempre sorridere quando si è in una situazione pubblica. Se piangi si prenderanno ancor più gioco di te. Ora che sono qui per bancarotta, di certo non sono figo come lo ero la settimana scorsa”.

Il rapper, ha inoltre annunciato i dettagli di un tour che si svolgerà a novembre in Inghilterra, con tre concerti in totale (il 4 novembre a Glasgow, il 6 novembre a Manchester e il 7 novembre a Newcastle).

 

Fonte: NME

 

 

Scroll To Top