A Bologna: Godard fra cinema e musica

Jean-Luc Godard: compositore di cinema: corre sul fil rouge che unisce cinema e musica l’integrale delle opere e concerti che Regione Emilia-Romagna – Assessorato alla Cultura, Cineteca di Bologna e AngelicA Festival Internazionale di Musica, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, promuovono in omaggio agli ottant’anni del maestro francese.

Un’integrale, quindi, della sterminata – e spesso inedita in Italia – filmografia godardiana, che impegnerà le sale del Cinema Lumière della Cineteca di Bologna da febbraio a giugno 2010, imponente retrospettiva, contornata da due eventi musicali che vedranno la presenza a Bologna di due tra i più influenti protagonisti della scena internazionale da trent’anni a questa parte: John Zorn – autore dalle mille facce, che spesso si è cimentato con la musica per immagini, dedicando proprio al cinema di Godard uno dei suoi progetti più felici nell’ormai lontano 1986 – e William Parker – con il suo doppio quartetto – che approcciandosi per la prima volta a Godard lascerà un’ulteriore impronta tra musica e cinema.

La lunga retrospettiva al Cinema Lumière – curata da Jean Douchet, critico cinematografico tra i fondatori dei “Cahiers du Cinéma” – si articolerà in otto parti, ciascuna declinata sulla base di precise scelte tematiche. La retrospettiva sarà replicata anche a Torino al Museo del Cinema e a Losanna.
A Bologna Inaugurazione giovedì 4 febbraio 2010 al Nuovo Cinema Nosadella – Sala Scalo (via Lodovico Berti, 2/7) con William Parker Double Quartet Alphaville Suite – prima assoluta- ospite Cristina Zavalloni. Musiche dal vivo sul film di Jean-Luc Godard Alphaville (1965).

Lunedì 17 maggio 2010 Arena del Sole (via Indipendenza, 44) John Zorn – Electric Masada Essential Cinema, prima italiana.

Scroll To Top