Adam Green & Francesco Mandelli: Il 7 novembre all’Arci Biko

Adam Green (ex Moldy Peaches) e Francesco Mandelli saranno live in acustico giovedì 7 novembre all’Arci Biko di Milano (Via Ettore Ponti, 40).
Inizio evento ore 22.00, sottoscrizione 10€ con tessera Arci.
Info Line: 3398543404

L’insolita coppia, unita dalla passione musicale e da una grande amicizia, darà vita ad un nuovo spettacolo per i palchi italiani ma già rodato in date come quella alla Fondazione Beyer di Basilea lo scorso agosto. L’istrionico musicista Adam Green, coinvolgerà il pubblico con un live semi-acustico, dando vita assieme al nostro Francesco Mandelli ad uno spettacolo musicale-teatrale intimo, ironico e carico di energia. Adam Green ha fatto uscire otto album da solista negli ultimi dieci anni ed è anche per questo che viene riconosciuto in tutto il mondo come un’artista unico ed un cantautore molto prolifico. Green nasce a New York, e a soli 17 anni esce il suo primo album.

Fa parte della scena anti folk fine anni ’90 che si crea nella grande mela ed una metà dei Moldy Peaches, la band in cui scrive e compone con Kimya Dawson, con la quale raggiunge un successo globale grazie alla colonna sonora del film vincitore agli Oscar del 2007, Juno. In Europa è diventato un habitué dei primi posti delle classifiche grazie a successi come Jessica, Emily e Morning after midnight. Quando i Moldy Peaches si sono ritrovati al numero uno della billboard grazie alla canzone Anything else but you, Green aveva già una serie di album di successo alle spalle e approfondiva le arti visive e il filmmaking. Recentemente la sua creatività è esplosa proprio in un film, The Wrong Ferarri, dove Adam scrive, dirige, recita e produce allo stesso tempo, una commedia dell’assurdo completamente filmata con un iPhone, con Macaulay Culkin, Alia Shawkat, Devendra Banhart, Francesco Mandelli and Sky Ferreira oltre a mostre personali di dipinti a New York, Stoccolma, Roma e Basilea.

Mentre l’arte visuale e il filmmaking sono diventate passioni pienamente realizzate per Adam Green, la sua infinita energia creativa è recentemente sfociata in un nuovo progetto musicale. Adam Green e Binky Shapiro debuttano con l’omonimo album nel 2013, un disco scritto da entrambi. Il suo prossimo progetto cinematografico è la sua versione di Aladino, di cui curerà anche la colonna sonora. Francesco Mandelli nasce ad Erba, in provincia di Como, nel ’79. È un attore, presentatore e musicista, noto per aver esordito nel 1998 nei panni del Non Giovane con Andrea Pezzi, su MTV. In tredici anni all’interno dell’emittente musicale, i programmi da lui scritti ed interpretati sono molteplici, tra tutti il fortunato sketch show I soliti idioti.

Affianca da sempre la costante carriera di attore interpretando film campione di incassi come Manuale d’amore di Giovanni Veronesi, Natale a Miami e Natale a New York di Neri Parenti. Nel 2009 è coprotagonista del film di Massimo Venier Generazione 1000 euro ed entra a far parte del cast della serie Squadra antimafia. Sempre in prima serata e sempre nel 2009, ma questa volta su Rai Tre, è lui ad affiancare Paola Cortellesi nello show Non perdiamoci di vista e nello stesso anno esce il primo album della sua band, gli Orange, che porta in giro per mezza Italia e all’estero con un tour di oltre sessanta date per due anni. Nel 2011 esce il secondo album degli Orange, Rock Your Mocassins, le nuove serie di Squadra Antimafia e I Soliti Idioti e nei due anni successivi scrive ed interpreta 2 film della sketch comedy e una nuova serie, nel 2013 è il protagonista di Pazze di Me commedia corale di Fausto Brizzi. Un suo famoso personaggio, Ruggero De Ceglie, è stato ritratto all’interno della pubblicazione Toylet Paper dell’artista Maurizio Cattelan e del fotografo Pierpaolo Ferrari.

Francesco Mandelli sin da giovanissimo accompagna la sua carriera artistica televisiva e cinematografica con una grande passione per la musica, attualmente suona in tour con la band Hot Gossip oltre che con il musicista Adam Green. Della sua eclettica carriera Green dice: “La gente cerca sempre una teoria unificante, io stavo cercando una teoria unificante dell’espressione artistica. Sto cercando di creare una sorta di fluidità tra la mia musica, arte e scrittura. Se ascolti le mie canzoni ti accorgi di quanto siano cartoonesche, cerco di scrivere le mie canzoni come i miei quadri. Mentre fare un film è più complesso che scrivere una canzone” Le esperienze di Francesco Mandelli e Adam Green dimostrano come i due artisti condividano fortemente questo approccio e ne daranno dimostrazione anche in questo tour.

Fonte: Comunicato ufficiale

Scroll To Top