Al cinema l’esordio di Alessandro Lunardelli

Correlati

Il mondo fino in fondo“, esordio nel lungometraggio di Alessandro Lunardelli, arriva oggi al cinema in 40 copie distribuito da Microcinema (qui la nostra recensione).

«Ci sono luoghi che chiamano a sé in modo strano e irrituale — spiega Lunardelli nelle note di regia — Ti mettono nel mirino e con il loro fascino, svuotano lentamente ogni resistenza all’abbandono. Temo che a me e agli attori sia successo qualcosa di molto simile con la Patagonia cilena, uno dei pochi territori di frontiera ancor oggi esistenti. Insieme alla sceneggiatrice, Vanessa Picciarrelli, siamo partiti con l’obiettivo di raccontare i sentimenti e le passioni familiari in un paesino del nord Italia, un non-luogo chiamato Agro. Protagonisti sono i due fratelli Piovano, un diciottenne dallo sguardo vivo e dolente e un giovane industriale di provincia. Vivono confinati in un territorio saldamente impermeabile, con abitanti sempre più attenti a evitare qualsivoglia eccesso e adulti sospettosi di ogni impulsività, ogni diversità, soprattutto sessuale».

Il film, presentato all’ultimo Festival di Roma nella sezione Alice nella Città, è una produzione Pupkin Production con Rai Cinema, e vede nel cast Filippo Scicchitano, Luca Marinelli, Camilla Filippi, Manuela Martelli, Alfredo Castro, Cesare Serra e Barbora Bobulova.Fonte: Comunicato / Pressbook

Scroll To Top