Al Noir in festival di Courmayer: Il nuovo film dei Manetti bros

I Manetti bros., incontrando la stampa in occasione della conclusione delle riprese del film “Cavie”: “È il film più libero che abbiamo mai realizzato. Ci siamo sentiti come dei bambini e abbiamo dato libero sfogo, senza censure e freni, alla fantasia – confessa Marco Manetti – facendo nascere una pellicola esagerata”. Il film, prodotto dai fratelli Manetti e finanziato dalla Scuola di Cinema di Roma di via Panisperna, è stato realizzato al termine del Master in Acting che i Manetti bros. hanno tenuto presso la scuola di via Panisperna. Il cast artistico è composto dai 12 allievi del master e parte del cast tecnico è stato scelto tra gli allievi ed i docenti della scuola. La particolare collaborazione tra i Manetti bros e la Scuola di Cinema di Roma ha garantito la massima libertà artistica ai due registi: “Con “Cavie” puntiamo ad un filo diretto con il pubblico all’insegna del divertimento e dell ‘immediatezza”.

La trama del film: sei persone, nulla in comune tra loro, si risvegliano ammanettati nel retro di un camion. Scaricati in un bosco senza motivo, nessun indizio né cibo, solo una cassa piena di armi e un libro, “vincere in guerra”, di Brian Hill. Non c’è via di fuga, non sono soli, qualcuno gli dà la caccia, e il bosco si tingerà del loro sangue. Dovranno scegliere se essere prede o cacciatori, uomini o…cavie.

Scroll To Top