Al via MioCinema, la piattaforma Lucky Red e Circuito Cinema che punta ad unire sale e streaming

Correlati

Cliccando su www.miocinema.it, dal 18 maggio scorso, tutti gli appassionati di cinema d’autore avranno a disposizione una piattaforma a loro dedicata, focalizzata sul grande cinema di qualità. Due gli obiettivi primari, e dichiarati, del progetto: creare e aggregare una comunità di appassionati del cinema d’autore, e lavorare insieme alle sale ad un sistema integrato di offerta e comunicazione, che ribadisca il ruolo centrale del cinema come punto di riferimento sociale e culturale del territorio. Un modo per mettere in relazione, dunque, il pubblico appassionato del cinema di qualità, la sala cinematografica e l’universo digitale.

Due fasi previste. La prima, partita appunto il 18 maggio, è rappresentata dal servizio di video on demand. Si comincia con “I miserabili” di Lady Lj, ancora inedito in Italia, accompagnato da uno speciale Cannes, con film che hanno vinto la Palma d’Oro e che hanno contribuito a fare la storia del festival.

Con la versione finale, prevista per la fine dell’anno, l’esercente cinematografico potrà decidere di affiancare al servizio di digital streaming un pacchetto di soluzioni e/o strumenti digitali: un nuovo sito internet, un team di creativi per la promozione, legata anche alla singola sala e al suo territorio di prossimità.

I miserabili di Ladj Ly ©srabfilms

Come funziona MioCinema

Al momento della registrazione al sito (gratuita, naturalmente) l’utente sarò invitato a scegliere la sua sala di riferimento tra i cinema aderenti del proprio Comune di residenza.

La scelta del cinema sarà necessaria per accedere alle promozioni on e off line, veicolate in un secondo momento dalla sala su base locale.

MioCinema prevede, per il servizio di streaming, un servizio TVod: l’utente non dovrà sottoscrivere alcun abbonamento, ma potrà acquistare direttamente la visione del singolo film (7,99 euro per le novità, 3,99 per tutto il resto), che rimarrà a disposizione per trenta giorni e quarantott’ore dal primo Play.

Una volta indicato il proprio cinema di riferimento, si potrà subito consultare l’offerta di  premium video on demand (le anteprime, è già stato annunciato il nuovo Xavier Dolan per la fine del mese) e library on demand (esempio: arriva in sala l’ultimo Ken Loach, verrà proposta una selezione di film del passato del cineasta britannico).

Un modo per sostenere le sale, dopo che l’annuncio della possibile riapertura dal 15 giugno e dei protocolli per farlo ha disorientato tutti, esercenti, maestranze del settore e semplici spettatori.

Scroll To Top