Aleksandr Sokurov al Festival di Locarno

Aleksandr Sokurov è al Festival del Film di Locarno (6 – 16 agosto) per presentare nella sezione Pardi di Domani una serie di cortometraggi realizzati sotto la sua supervisione dagli studenti della Kabardino-Balkarian State University.

«Ho iniziato da zero — spiega il regista — Mi hanno proposto di aprire una facoltà di cinema all’interno di una delle grandi università russe del Nord Caucaso. In apparenza il cinema è semplice da insegnare ma nasconde anche un lato più complesso che riguarda le idee che stanno alla base dei film. Siamo quindi partiti dalla letteratura per convincere i giovani che la regia è un lavoro serio e non un passatempo un po’ bohémien».

Tra i lavori degli studenti proiettati al Festival ci sono diversi documentari: «Non utilizziamo il documentario come “preparativo” per la finzione — continua Sokurov — anzi cerchiamo subito di capire in quali studenti si risvegli la passione per il documentario (e sono sicuro che alcuni di loro diventeranno degli ottimi documentaristi). Comunque tutti sono tenuti a imparare le diverse pratiche di regia, compresa quella televisiva ma anche quella teatrale. Più si impara, maggiori saranno le possibilità di avere una propria professionalità».

Aleksandr Sokurov riflette infine sul suo nuovo ruolo di insegnante: «Non bisogna influenzare la predisposizione personale dei propri studenti. Parlo molto con loro di etica, perché nell’arte ci sono molte più cose che non si possono fare di quelle che si possono fare. Oggi, ancora più che in passato, si deve riflettere su quali leggi etiche sottendano l’arte cinematografica».

Fonte: pardolive.ch

Scroll To Top