Alessandro D’Iuorno : Presenta il video “Siamo Noi L’Opposizione”

Alessandro D’Iuorno, cantautore fiorentino con influenze rock e richiami all’underground, presenta il video di “Siamo Noi L’Opposizione”, che trovate alla vostra destra.
Le canzoni di D’Iuorno nascono dal desiderio di libertà rispetto ai suoi trascorsi personali e all’attuale disagio sociale. Le atmosfere dei suoi brani sfuggono alle quiete e sfociano in tempesta, caratterizzate dalla sua istintività, talvolta rude, talvolta delicata.


“Non sono vissuto nel passato ma ne porto esperienza, nel mio zaino ci sono parole e canzoni, nessuna pistola. Nei quartieri di periferia ho trovato diffidenza, rabbia e autenticità, nei salotti ottimismo e strategia. Da questi ultimi ho imparato molto su quanto Fabrizio De Andrè disse a proposito degli spiriti solitari: un uomo solo non mi ha mai fatto paura, mentre l’uomo organizzato mi ha sempre fatto molta paura.

Eccomi qua, nella Firenze bomboniera a scrivere canzoni. Mentre osservo i progressi turistici di questa città che mi ha visto nascere penso agli artisti che l’hanno resa tale, penso che non avessero previsto i flash dei giapponesi e le ambizioni del sindaco, mi piace provare a vederla con i loro occhi per continuare a sentirla mia.

Ho trovato il mio posto nella musica scrivendo canzoni, accompagnandomi con la chitarra in modo essenziale e semplice, un modo al quale resto fedele, un limite fertile per la semplicità dei miei brani.

Vedo il mondo ossessionato dal trovare un nome a qualsiasi particolarità dell’uomo, come se una volta catalogato tutto, riuscisse a sentirsi meglio. Il mio essere uomo non contrasta il mio desiderio di creare, anzi va sempre di pari passo, e mi deprimono le situazioni in cui la creatività deve soccombere alle regole, quest’ultime in costante aumento per limitare il contatto con le emozioni.

Per me la musica è l’espressione del quotidiano, credo che il dovere di un artista sia quello di superare la convenzione a favore del disagio e della disperazione che questa “finta civiltà” si affanna a nascondere.
Pur essendo ispirato dal mio dramma desidero un mondo animale, dove i debiti si pagano e le emozioni no.”

Scroll To Top