Alia: Assistente di Drusilla Foer nel video “Goldie Hawn”

Goldie Hawn” è il nuovo video di Alessandro Alia Curcio da oggi su YouTube, secondo singolo dal disco “Asteroidi” uscito lo scorso novembre su etichetta Neverlab Dischi. Il clip, diretto dal videomaker Stefano Poggioni di The Factory prd (www.thefactoryprd.it), è stato prodotto da David Drago e vede la partecipazione come coprotagonista di Drusilla Foer. Potete gustare il video sotto l’articolo!

‘Goldie Hawn’ – racconta Alia – è una bossanova dolceamara che prende in prestito il linguaggio del cinema per raccontare una storia d’amore fra non-protagonisti. E il clip non poteva che proseguire su questo binario mettendo in scena l’innocente ossessione per una diva da parte del suo assistente, fra rimandi glamour in stile ‘Il diavolo veste Prada’, citazioni da ‘La morte ti fa bella’ e stravaganze di una ‘Ugly Betty’ al maschile“.
Ad affiancare l’assistente Alia in questo elegantissimo e ironico videoclip, girato a Firenze negli studi di Officine Fotografiche, è proprio Drusilla Foer, già al lavoro con Ferzan Ozpetek e con Serena Dandini, e soprattutto icona web su YouTube con il video “Ventiminutidilei”.

Asteroidi” è il primo disco sulla lunga distanza di Alia, undici canzoni prodotte da Giuliano Dottori (Amor Fou) che fanno incontrare il synth-pop degli anni Ottanta di Matt Bianco e Erasure con testi dalla grande forza poetica per descrivere le emozioni “normali” delle vite delle persone-asteroidi, cioè delle persone comuni: la malinconia, le ansie di relazione, le difficoltà dell’amore e del lasciare andare le persone e le cose.

“Goldie Hawn” è il terzo video tratto da “Asteroidi” dopo “Corteccia” – uscito a giugno 2014 in occasione della settimana del Gay Pride – e dopo il lyric-video di “Cats”. Il nuovo clip verrà presentato con una proiezione esclusiva al Caffè Notte di Firenze il prossimo venerdì 15 maggio (inizio ore 22, ingresso libero), una serata in cui Alia proporrà le canzoni di “Asteroidi” e dell’ep “Aria” alternandosi fra chitarra e synth in un live accompagnato da Miky Marrocco (chitarre, synth, elettronica).

Scroll To Top