Alice nella Città 2018 — Il programma

In concomitanza con la Festa del Cinema di Roma (che annuncerà il suo programma venerdí) torna anche Alice nella Città, la rassegna di cinema per i ragazzi e sui ragazzi diretta da Fabia Bettini e Gianluca Giannelli giunta alla sua sedicesima edizione.

È stato annunciato lunedí il ricco programma di film e ospiti internazionali che porterà all’Auditorium Parco della Musica di Roma dal 18 al 28 ottobre 2018. Fra gli ospiti internazionali spiccano Rowan Atkinson (che presenta il suo “Johnny English colpisce ancora” in pre-apertura l’8 ottobre a Milano) e Andrej Konchalovskij che terranno delle masterclass per le scuole.

Fra i film in programma segnaliamo la prova drammatica di Julia Roberts in “Ben Is Back“, di Peter Hedges con protagonista il figlio Lucas Hedges, “Hot Summer Nights” con il nominato all’Oscar Timothée Chalamet (e un secondo, piú atteso, probabilmente presente alla Festa di Roma, “Beautiful Boy“), “Friday’s Child” il protagonista di “Ready Player One” Tye Sheridan.

Da segnalare anche fra i film d’animazione l’attesissimo ritorno di Michel Ocelot con “Dilili in Paris“, il brasiliano “Tito and the Birds” e il norvegese “The Tower“.

“Alice nella Città” non si dimentica mai del cinema italiano e, oltre a presentare “Fiore gemello” di Laura Luchetti, organizza anche la sezione Panorama Italia che presenta, fra gli altri, il nuovo film di Francesco MandelliBene ma non benissimo“, lo zombie-movie di Luna Gualano “Go Home – A casa loro“, “Ti presento Sofia” con Fabio De Luigi e Micaela Ramazzotti, e l’omaggio a Francesca Archibugi con il restauro del suo film d’esordio “Mignon è partita” (1988).

Quello che segue è il programma delle sezioni principali:

CONCORSO

  • Ben Is Back” di Peter Hedges (Stati Uniti, 98′)
  • Behold My Heart” di Joshua Leonard (Stati Uniti, 80′)
  • Fiore gemello” di Laura Luchetti (Italia, 95′)
  • Jellyfish” di James Gardner (Regno Unito, 97′)
  • Butterfly” di Alessandro Cassigoli, Casey Kauffman (Italia)
  • Measure of a Man” di Jim Loach (Stati Uniti, 100′)
  • Drôle de père” (“The Elephant and the Butterfly“) di Amélie van Elmbt (Belgio, 95′)
  • Au bout des doigts” di Ludovic Bernard (Francia)
  • Marot shvurot” (“Broken Mirrors“) di Imri Matalon, Aviad Givon (Israele)
  • The New Romantic” di Carly Stone (Canada, 82′)
  • Pour Vivre Heureux” (“For a Happy Life“) di Salima Glamine, Dimitri Linder (Belgio, Lussemburgo, 90′)

PANORAMA INTERNAZIONALE

  • Friday’s Child” di A.J. Edwards (Stati Uniti, 95′)
  • Lof mér að falla” (“Let Me Fall“) di Baldvin Zophoníasson (Islanda, 136′)
  • Miriam Miente” di Natalia Cabral, Oriol Estrada (Repubblica Dominicana, 90′)
  • Prospect” di Zeek Earl, Christopher Caldwell (Canada, Stati Uniti, 98′)
  • Skate Kitchen” di Crystal Moselle (Stati Uniti, 100′)
  • The Belly of the Whale” di Morgan Bushe (Irlanda, 83′)
  • Die Stropers” (“The Harvester“) di Etienne Kallos (Francia, Sud Africa, 102′)
  • Všechno bude” (“Winter Flies“) di Olmo Omerzu (Repubblica Ceca, Francia, Polonia, Slovacchia, Slovenia, 85′)
  • Tårnet” (“The Tower“) di Mats Grorud (Norvegia, Francia, Svezia, 74′)
  • Hot Summer Nights” di Elijah Bynum (Stati Uniti, 107′)

PANORAMA ITALIA

  • Bene ma non benissimo” di Francesco Mandelli
  • Go Home – A casa loro” di Luna Gualano
  • Nevermind” di Eros Pugliesi
  • Soledad” di Augustina Macri
  • Backliner” di Fabio Lovino
  • Zen Sul Ghiaccio Sottile” di Margherita Ferri
  • Mignon è partita” di Francesca Archibugi (restauro)
  • Mamma + Mamma” di Karole di Tommaso
  • Ti presento Sofia” di Guido Chiesa
  • Tutte e mie notti” di Manfredi Lucibello

EVENTI SPECIALI

  • Tito e os Pàssaros” (“Tito and the Birds“) di Gabriel Bitar, Gustavo Steinberg, André Catoto Dias (Brasile, 73′)
  • Dilili in Paris” di Michel Ocelot (Francia, 95′)
  • A Kid Like Jake” di Silas Howard (Stati Uniti, 92′)
  • Capharnaüm” di Nadine Labaki (Francia, Libano, Stati Uniti, 150′)
  • Qui è ora” di Giorgio Horn (Italia)
  • Remi” di Antoine Blossier (Francia)
  • Up & Down – Un film normale” di Paolo Ruffini (Italia)
  • All You Ever Wished For” di Barry Morrow (Stati Uniti)

 

Scroll To Top