Alice nella città e i premi collaterali del Festival del Film di Roma 2014

Il Festival Internazione del Film di Roma 2014 diretto da Marco Müller (che, ha comunicato in conferenza stampa di chiusura festival, l’anno prossimo non rinnoverà il contratto) è ormai agli sgoccioli e entro la giornata di oggi saranno annunciati tutti i vincitori. In realtà il festival quest’anno non ha sezioni competitive ma solo premi collaterali tecnici o assegnati dalle associazioni di settore del territorio.

La sezione autonoma e parallela “Alice nella Città” invece mantiene, per i suoi dodici film, la forma competitiva, e anche agguerrita.

Ben 47 film del festival, però, hanno comunque gareggiato per i premi del pubblico, ciascuno nella sua sezione. I premi del pubblico saranno comunicati nella cerimonia finale di questa sera alle 19:00.

Ecco tutti i vincitori dei premi annunciati fino a ora.

 


 

Alice nella Città

Miglior film

THE ROAD WITHIN, di Gren Wells (la recensione)

 

Premio speciale della giuria

TRASH, di Stephen Daldry (la recensione)

 


 

Premi collaterali

Premio Farfalla d’oro Agiscuola
(assegnato da una giuria di giovani selezionata fra quelli del premio David Giovani del David di Donatello)

GONE GIRL, di David Fincher (la recensione)

 

The SIGNIS Award – Ente dello Spettacolo
(per la presenza dei cattolici nel mondo del cinema, ma anche il dialogo fra le religioni; nelle sezioni Cinema d’Oggi e Prospettive Italia)
(ex-aequo)

FINO A QUI TUTTO BENE, di Roan Johnson
WIR SIND JUNG, WIR SIND STARK, di Burhan Qurbani

Menzione speciale: BIAGIO, di Pasquale Scimeca

 

Premio L.A.R.A. (Libera Associazione Rappresentanza di Artisti) al Miglior Attore o Attrice

Marco Marzocca per BUONI A NULLA, di Gianni Di Gregorio

Menzione speciale: Silvia D’Amico per FINO A QUI TUTTO BENE, di Roan Johnson

 

Premio A.I.C. 2014 per la Migliore Fotografia

ESCOBAR: PARADISE LOST, di Andrea Di Stefano (Luis David Sansans, direttore della fotografia) (la recensione)

 

Premio A.M.C. al Miglior Montaggio
(nella sezione Cinema d’Oggi)

WIR SIND JUNG, WIR SIND STARK, di Burhan Qurbani (Julia Karg, montatrice)

 

Premio al Miglior Suono – A.I.T.S.
(nella sezione Prospettive Italia)

LAST SUMMER, di Leonardo Guerra Seràgnoli (diploma a tutta la squadra tecnica di presa diretta)

 

Premio La Chioma di Berenice

Miglior Truccatore: SOAP OPERA, di Alessandro Genovesi (Simona Castaldi, truccatrice) (la recensione)

Miglior Acconciatore: SOAP OPERA, di Alessandro Genovesi (Fabio Luchetti, acconciatore)

 

Premio AKAI International Film Fest

FINO A QUI TUTTO BENE, di Roan Johnson

 

Green Movie Award
(premio al cinema ambientale, “il film più ecologico del festival”, votato da una giuria composta da rappresentanti di WWF, Legambiente, Università Roma Tre, e le riviste Green Style, Nuova Ecologia, la Repubblica, Ciak)

BIAGIO, di Pasquale Scimeca

Scroll To Top