Amy Winehouse: All’asta il dipinto fatto col sangue

A quasi un anno dalla morte di Amy Winehouse è stato battuto all’asta dalla Cob Gallery di Camden Town “Ladylike” un’opera impressionante realizzata dall’artista con il collega Pete Doherty. La curiosità è che il dipinto è stato realizzato con il sangue dei due cantautori.

I contorni di un volto umano su uno sfondo bianco sporco circondato da schizzi di colore, come era prevedibile, hanno conquistato l’attenzione dei visitatori e così la galleria ha preso la decisione di batterlo all’asta.

In ogni caso “Ladylike” non ha ottenuto il successo sperato. L’opera è stata venduta a sole 35mila sterline deludendo le aspettative della galleria che per il dipinto ne aveva previste almeno 15mila in più. Ma c’è una bella notizia: parte del ricavato sarà utilizzato per scopi benefici. Una fetta del guadagno, infatti, è stata devoluta alla fondazione Winehouse per combattere l’uso delle droghe fondata dai genitori della cantante.

Fonte: TgCom

Scroll To Top