Arcipelago: I premi della sedicesima edizione

Ben 187 i film che hanno animato la sedicesima edizione di ARCIPELAGO – Festival Internazionale di Cortometraggi e Nuove Immagini. Tanti i nomi degli ospiti presenti, giusto per citarne qualcuno: Alex Britti, Ascanio Celestini, Luciano Emmer, Valerio Mastandrea, Elena Sofia Ricci, Claudio Gioè, Nanni Moretti, Lidia Vitale, Sandra Ceccarelli, Antonella Elia, Giuseppe Cederna.

Sulle note dei Tetes De Bois si è conclusa la kermesse e sono stati consegnati i premi della bella edizione 2008.

Il Premio Miglior Cortometraggio di ConCorto dedicato alla produzione Nazionale è andato a “Clandestinas” di Silvia Chiogna. La storia è quella di una giovane boliviana trasferitasi in Germania per guadagnarsi da vivere e che un bel giorno si accorge degli insistenti sguardi del suo datore di lavoro.

A “Il Trofeo” dell’attore prestato alla regia Michele Alhaique è andato, invece, il Premio della Giuria e il riconoscimento ad Andrea Maguolo come riconoscimento Miglior Giovane Montatore dell’A.M.C. (Associazione Montaggio Cinematografico e Televisivo).

Miglior Fotografia a Giovanni Galasso per “Bab Al Samah” di Francesco Sperandeo.

Per la sezione internazionale è francese, come la nazione ospite di questa edizione, “Tony Zoreil” di Valentin Potier che si è aggiudicato il premio Short Planet. Mentre all’inglese “1977″ di Peque Verla riconosciuto come Miglior Cortometraggio Digitale.
Miglior Cortometraggio Europeo è la storia tutta al femminile raccontata dalla slovacca Ivana Sebestova in “Styri”.

Nella stessa sezione, tre le Menzioni Speciali della Giuria: alla coproduzione Svedese-Cilena di “Don Roberto Skugga” dei registi Håkan Engström e Juan Diego Spoerer, all’opera belga “Mompellaar” di Marc Roels e Wim Reygaert e ad “Alumbriamento” dello spagnolo Eduardo Chapero-Jackson.

Miglior Documentario nella sezione Extralarge è stato “Non Tacere” di Fabio Grimaldi .

Premio Speciale della Giuria è andato a “Un Volto Tra La Folla” di Stella Gasparri. Una Menzione Speciale a “Anni Spietati” diretto da Igor Mendolia e scritto insieme a Stefano Caselli (figlio del giudice Caselli), che ritrae la Torino degli anni di piombo.

Veronica Flora con il suo “Dov’è La Giraffa” si aggiudica il primo premio per VideoRome il concorso regionale che quest’anno aveva il tema La scuola è (in)finita, organizzato in collaborazione con la Mediateca dell’Istituzione Biblioteche del Comune di Roma e l’Assessorato alla Cultura, Spettacolo e Sport della Regione Lazio. Fonte: Studio PUNTOeVIRGOLA

Scroll To Top