“Argini”: FIlm-documento che dà voce alla gente del Po

Si festeggerà con una gita fluviale sulla motonave Stradivari la presentazione del film-documento “Argini”, dedicato al Po e alla sua gente, al Teatro del Fiume di Boretto alle 16.30 di sabato 24 aprile.

La Stradivari è l’ultima nave importante a trasportare turisti lungo il Po e anch’essa naviga tra non poche difficoltà a causa della scarsa conoscenza che gli Italiani hanno del loro più grande fiume. “Nelle golene e sugli argini del Po, in quella parte d’Italia dove le province di Reggio Emilia, Parma, Mantova e Cremona si incontrano…”: inizia cosi’ “Argini”, un viaggio nel presente di una terra agricola, bagnata dal più lungo fiume italiano.

In circa ottanta minuti il film-documento in concorso al premio cinematografico David di Donatello racconta – attraverso le voci di chi ci vive e lavora – la cultura odierna del Po e le sue rapide trasformazioni. L’occhio attento di Umberto Asti e le capacità analitiche di Marina Rossi, che con Asti ha collaborato alla ”costruzione” del documentario, mostrano attraverso la macchina da presa, luoghi dove si incontrano ancora persone in grado di stupirci con la loro autenticità. Ma per quanto ancora?, si domanda il regista.
La risposta Asti la cerca senza trovarla nelle antiche trattorie sotto gli argini, incontrano artisti, parlando con la gente comune. Questa è terra di nebbie, afa e zanzare, ma anche di grandi valori, largamente diffusi e consolidati dalla storia, su tutti il lavoro e la solidarietà.Fonte: Adnkronos

Scroll To Top