Auguri, Maestro: Clint Eastwood compie 80 anni

Clint Eastwood, formidabile attore e ormai uno dei più raffinati autori di cinema americano, compie oggi 80 anni. Un traguardo importante, ma che il regista sembra non accusare affatto, né nel fisico né tanto meno nell’arte. Inizialmente autore di thriller e polizieschi che puntavano soprattutto su una (divertita e riuscitissima) azione, negli anni Eastwood ha iniziato a inanellare una serie di opere sempre più sofferte, fatte di chiaroscuri, letture dell’ambiguità della moderna società americana, con un occhio secco e partecipe insieme.

Tutti abbiamo ammirato con commozione il suo penultimo film, quel “Gran Torino” che è stato un addio poetico (al mondo di Callahan) ma anche letterale (Eastwood ha affermato che quella è stata la sua ultima interpretazione). Un addio che però, per nostra fortuna, non riguarda il cinema in toto, in cui Eastwood continua a lavorare. Proprio in questi mesi, infatti, instancabile, è al lavoro sul suo trentunesimo film da regista, “Hereafter”, un thriller ambientato tra Parigi, Londra, le Hawaii e San Francisco e interpretato da Matt Damon.

E, come se non bastasse, è già pronto il prossimo progetto: un’ambiziosa biografia del più famoso capo dell’FBI, una delle (ambigue) figure cardine della moderna storia americana, “Hoover”, che avrà come protagonista Leonardo Di Caprio.

Scroll To Top