B.B. King è morto, addio al re del blues

Addio a B.B. King, “The Grand Master” del blues come lo ha definito Eric Clapton.

B.B. King è morto nel sonno a Las Vegas all’età di 89 anni, a renderlo noto il suo legale Brent Bryson alla Associated Press che riporta:

L’avvocato Brent Bryson ha comunicato alla The Associated Press che King è morto pacificamente nel sonno alle 21:40 di giovedì nella sua casa di Las Vegas.

B.B. King è nato a Itta Bena, nello stato del Mississippi, Usa, il 16 settembre del 1925 ed è emerso fin dalla seconda metà del secolo scorso come uno dei migliori chitarristi al mondo (secondo il Rolling Stone sarebbe il sesto) e incontestato re del blues. Con Lucille , la sua chitarra Giboson, ha sempre brillato oltre che in studio, negli show dal vivo tenendone in media 200 l’anno, ma nel 1956, secondo quanto lui stesso ha affermato, ne tenne ben 342.

Nel 1990 il Presidente George H.W. Bush gli conferì la National Medal of Arts, il più alto riconoscimento statunitense a un artista, e nel 2006 George W. Bush gli consegnò la Presidential Medal of Freedom, massimo riconoscimento negli Stati Uniti per coloro che hanno dato “un contributo meritorio speciale per la sicurezza o per gli interessi nazionali degli Stati Uniti, per la pace nel mondo, per la cultura o per altra significativa iniziativa pubblica o privata“.

Scroll To Top