BAFF 2009: Partenza in grande stile

Con l’inaugurazione ufficiale, tenutasi sabato scorso alle ore 17 alla Fondazione Bandiera, il Busto Arsizio Film Festival ha subito sfoderato le sue carte, presentando una settima edizione che davvero non soffre nessuna crisi. Anzi.
A partire dalla madrina del festival, l’attrice Mary Petruolo, accompagnata da Emanuele Bosi, suo partner nel film “Questo Piccolo Grande Amore”, presenti alla cerimonia presentata dall’attrice Alessia Di Giacomo e che ha visto gli interventi di Gabriele Tosi (presidente del Baff), Vittorio Giacci (direttore artistico), Andrea W Castellanza (direttore Istituto Cinematografico Michelangelo Antonioni), del Sindaco di Busto Arsizio Gigi Farioli, dell’assessore alla cultura Claudio Fantinati, e del consigliere regionale Luciana Ruffinelli.
Ospiti della cerimonia anche lo scrittore cult degli adolescenti Federico Moccia, il cantautore Enrico Ruggeri, autore del tema della colonna sonora del film “Volata finale” di Gjergj Xhuvani, uno dei più noti registi albanesi, la regista Cinzia Th Torrini, che domenica 29 marzo presenterà al Baff il documentario “Un Incontro Con Chiara”, e l’attrice Isabella Orsini, protagonista di molte fiction televisive e di lungometraggi cinematografici.
E la serata di sabato 28 marzo, alle ore 21 presso il Cinema Teatro Sociale, ha avuto come ospite d’onore Peter Fonda, che quest’anno ha festeggiato anche a Busto Arsizio i quarant’anni dall’uscita del film cult “Easy Rider”. Un film, questo, che è stato scelto come paradigma cinematografico del racconto generazionale, ed è l’ideale punto di partenza del percorso relativo al disagio giovanile e alla ricerca di identità nella relazione con la figura genitoriale, che attraversa molti dei film in concorso.

Con la prima giornata del Baff sono arrivati anche i primi premi: menzione speciale a Marco Pollastri per “Codice Morse”; premio Faciba per la migliore sceneggiatura di opera prima a “Il Grande Pareggio” di Luca Barile e Roberto Costantini e “Catena Di Piume” di Matteo Zanelli; premio Bandiera per la migliore sceneggiatura a Francesco Tagliabue per “L’Airone D’Argento”.
Per lunedì 30 marzo il programma si preannuncia davvero ricco, a partire dalla presenza dello stesso Peter Fonda, che terrà una lezione eccellente agli studenti dell’Istituto Cinematografico Michelangelo Antonioni presso il Liceo Artistico Candiani di Busto Arsizio.
Da segnalare, alle ore 18, presso presso la villa Montevecchio a Samarate – in collaborazione con Parolario – la presentazione del libro “Il meccanismo indifferente. La concezione della storia nel cinema di Stanley Kubrick” di Michele Guerra, che verrà intervistato dal giornalista Alessio Brunialti.

Per le proiezioni e le anteprime si consiglia di consultare il sito internet www.baff.it.

Scroll To Top