BAFTA 2016, i vincitori

Appena assegnati alla Royal Opera House di Londra i premi BAFTA a cura della British Academy of Film and Television Arts. Anche quest’anno la BBC ha trasmesso la cerimonia sono in differita, e in versione leggermente ridotta, così per chi vuole conoscere i nomi dei vincitori in tempo reale resta solo Twitter (l’account ufficiale dei BAFTA adotta però macchinose misure anti-spoiler, non svelando direttamente i premi ma rimandando di tweet in tweet al tumblr che invece li riporta tutti).

Il BAFTA come miglior film del 2015 va a “Revenant – Redivivo” di Alejandro González Iñárritu, che vince in tutto cinque statuette: anche regia, attore (Leonardo DiCaprio, prima vittoria per lui), fotografia (Emmanuel Lubezki) e sonoro.

Ottimo risultato anche per “Mad Max Fury Road” di George Miller che conquista quattro premi: montaggio, scenografie, costumi, trucco&acconciature. Migliore attrice è Brie Larson per “Room” di Lenny Abrahamson, mentre Kate Winslet vince come non protagonista per “Steve Jobs” di Danny Boyle.

Nessun BAFTA per “Carol” di Todd Haynes e uno solo per “Il ponte delle spie” di Steven Spielberg (attore non protagonista, Mark Rylance), che partivano entrambi con nove nomination.

I BAFTA sono riservati ai film britannici, ma i criteri non guardano alla nazionalità degli artisti coinvolti nella realizzazione: se la produzione del film coinvolge anche società del Regno Unito, o parte delle riprese si sono svolte sul suolo inglese, il film può concorrere al premio.

La cerimonia è stata condotta da Stephen Fry. Ed ecco l’elenco completo dei vincitori:

Miglior film
“Revenant – Redivivo” di Alejandro González Iñárritu

Miglior regista
Alejandro González Iñárritu per “Revenant – Redivivo”

Migliore sceneggiatura
Tom McCarthy e Josh Singer per “Spotlight”

Migliore sceneggiatura – adattamento
Adam Mckay e Charles Randolph per “La grande scommessa – The Big Short”

Migliore attore protagonista
Leonardo DiCaprio per “Revenant – Redivivo”

Migliore attrice protagonista
Brie Larson per “Room”

Migliore attore non protagonista
Mark Rylance per “Il ponte delle spie – Bridge of Spies”

Migliore attrice non protagonista
Kate Winslet per “Steve Jobs”

Miglior colonna sonora
Ennio Morricone per “The Hateful Eight”

Miglior fotografia
Emmanuel Lubezki per “Revenant – Redivivo”

Miglior montaggio
Margaret Sixel per “Mad Max: Fury Road”

Migliori scenografie
Colin Gibson e Lisa Thompson per “Mad Max: Fury Road”

Migliori costumi
Jenny Beavan per “Mad Max: Fury Road”

Trucco e acconciature
Lesley Vanderwalt e Damian Martin per “Mad Max: Fury Road”

Miglior sonoro
Lon Bender, Chris Duesterdiek, Martin Hernandez, Frank A. Montano, Jon Taylor e Randy Thom per “The Revenant”

Effetti speciali visivi
Chris Corbould, Roger Guyett, Paul Kavanagh e Neal Scanlan per “Star Wars: Il Risveglio della Forza”

Miglior film in lingua straniera
“Storie pazzesche – Wild Tales” di Damian Szifron

Miglior documentario
“Amy” di Asif Kapadia

Miglior film d’animazione
“Inside Out” di Pete Docter

Miglior film britannico (Outstanding British Film)
“Brooklyn” di John Crowley

Miglior debutto
“Theeb” di Naji Abu Nowar

Miglior cortometraggio d’animazione britannico
“Edmond” Nina Gantz, Emilie Jouffroy

Miglior cortometraggio britannico
“Operator” Caroline Bartleet, Rebecca Morgan

THE EE RISING STAR AWARD (premio votato dal pubblico)
John Boyega

BAFTA Fellowship
Sir Sidney Poitier

Scroll To Top