Berlinale: Gli appuntamenti con “Terra Madre” di Olmi

Correlati

Se tra le pellicole in concorso non vi è nessuna firma italiana, a portare il buon nome del cinema tricolore alla 59esima edizione del Festival di Berlino ci pensa Ermanno Olmi con il suo “Terra Madre”.

L’opera del regista – premiato a Venezia con il Leone d’oro alla carriera – è un documentario, un film d’inchiesta limpidamente autoriale, che fa i conti con il destino del pianeta.

Le riprese sono state supportate dal movimento Slow Food, dalla Cineteca di Bologna e dalla Film Commission Torino Piemonte.

“Solo la sensibilità di Ermanno Olmi – afferma Carlo Petrini – poteva interpretare l’alto valore etico e morale di questa straordinaria assise che è Terra Madre. Una rete planetaria fatta di uomini, pensieri, lavoro e culture presente in 153 Paesi del mondo, che va seminando e coltivando le giuste idee di difesa della biodiversità, rispetto dell’ambiente e dignità del cibo, per un futuro di pace e di armonia con la Natura”.

Il film, in programma come Evento Speciale, sarà proiettato nelle seguenti date:

5 Febbraio ore 19.30 CINEMAXX 9

6 Febbraio ore 15.00 Hyatt Hotel

6 Febbraio ore 21.45 CINEMA PARIS

7 Febbraio ore 22.30 BABYLON

12 Febbraio ore 19.30 Martin-Gropius-Bau

Scroll To Top