Berlinale: Il Perù porta a casa l’Orso d’oro

L’Italia non ci è proprio arrivata a questa 59esima edizione del Festival di Berlino. Ora, però, anche qui si parla di vinti e vincitori. Ora che la Berlinale chiude il sipario e porta a casa critiche e record, tante parole e moltissimi visitatori.

È stata l’opera della regista peruviana Claudia Llosa “La Teta Asustada” (The Milk of Sorrow) ad aggiudicarsi l’Orso d’oro. Un ex aequo, invece, per l’Orso d’argento/Gran Premio della Giuria che ha visto sul podio sia “Alle Anderen” (Everyone Else) di Maren Ade che “Gigante” di Adrian Biniez.

Premiato per la migliore regia Asghar Farhadi per “About Elly”. Miglior attore Sotigui Kouyate, protagonista di “London River” di Rachid Bouchareb; miglior attrice – e secondo premio per la pellicola “Alle Anderen” – Birgit Minichmayr.

Per i commenti attendiamo i film in sala, intanto l’arrivederci è per l’anno prossimo.

Scroll To Top