BIF&ST 2010: Tutti i premi

“Il pubblico è stato il vero protagonista di questa prima edizione del Bif&st 2010. I 331 eventi che hanno composto il programma del festival sono stati seguiti, fino a questa mattina, da oltre 41.000 spettatori tra paganti e non paganti, ma crediamo di poter arrivare, con gli appuntamenti cinematografici di questo pomeriggio e la diretta dal Teatro Petruzzelli di questa sera per la consegna dei premi, a 44-45mila spettatori”.

È il direttore artistico del Bif&st 2010 Felice Laudadio ad introdurre la conferenza stampa di bilancio finale della manifestazione, in una sala Giuseppina al Kursaal Santalucia gremita non solo di giornalisti e addetti ai lavori ma anche di pubblico, di “comuni spettatori”.

Appassionata è stata la partecipazione per quanti hanno seguito i laboratori sul cinema. Sia Beatrice Kruger e Barbara Giordani (laboratorio Essere attori) sia Paolo D’Agostini (laboratorio Fare Critica) sia Daniele Cesarano e Doriana Leondeff (Scrivere il cinema e la fiction) hanno riconosciuto la qualità culturale, l’entusiasmo e la capacità di tutti i propri allievi. “Un festival creativo – ha detto Laudadio – in grado di formare anche nuove professionalità, risorse che appartengono ora a questo territorio”.

Cosa rara accada in una Giuria, sono stati dati tutti (sono complessivamente dieci) alla unanimità. E comunque critica e pubblico hanno premiato lo stesso film. Vincere di Marco Bellocchio.

Dopo l’annuncio dei vincitori hanno preso la parola l’assessore al Mediterraneo Silvia Godelli e il presidente di Apulia Film Commissione Oscar Iarussi.

Premio Mario Monicelli per la migliore regia
a Marco Bellocchio per Vincere di Marco Bellocchio

Premio Tonino Guerra per il miglior soggetto
a Valeria Parrella e Francesca Comencini per Lo spazio bianco di Francesca Comencini

Premio Suso Cecchi D’Amico per la migliore sceneggiatura
a Francesca Archibugi per Questione di cuore di Francesca Archibugi

Premio Anna Magnani per la migliore attrice protagonista
a Margherita Buy per Lo spazio bianco di Francesca Comencini

Premio Gian Maria Volonté per il miglior attore protagonista
a Riccardo Scamarcio per La prima linea di Renato De Maria, Il grande sogno di Michele Placido e L’uomo nero di Sergio Rubini

Premio Ennio Morricone per il miglior compositore delle musiche
a Marco Biscarini e Daniele Furlati per L’uomo che verrà di Giorgio Diritti

Premio Giuseppe Rotunno per il miglior direttore della fotografia
a Luca Bigazzi per Lo spazio bianco di Francesca Comencini

Premio Roberto Perpignani per il miglior montatore
a Francesca Calvelli per Vincere di Marco Bellocchio

Premio Dante Ferretti per il miglior scenografo
a Luca Gobbi per L’uomo nero di Sergio Rubini

Premio Piero Tosi per il miglior costumista
a Claudio Cordaro per Il grande sogno di Michele Placido

PREMI DELLA GIURIA DEL PUBBLICO PRESIEDUTA DA ZEUDI ARAYA
Premio Franco Cristaldi per il produttore del miglior film
a Mario Gianani per Vincere di Marco Bellocchio

Premio Alida Valli per una giovane attrice rivelazione
a Greta Zuccheri Montanari per L’uomo che verrà di Giorgio Diritti

Premio Vittorio Gassman per un giovane attore rivelazione
a Giulio Beranek per Marpiccolo di Alessandro Di Robilant

Scroll To Top