Blur: interrotto un concerto per cedimento della barriera di sicurezza

I Blur sono stati costretti a interrompere momentaneamente il concerto all’Empress Ballroom di Blackpool, Inghilterra, per il crollo della barriera di protezione avanti al palco.

Il concerto dei Blur era appena iniziato e stavano eseguendo il secondo pezzo in scaletta, “There’s No Other Way” quando la folla si è accalcata sulla barriera e questa ha ceduto.

I Blur hanno interrotto l’esibizione mentre l’organizzazione riparava la barriera. Damon Albarn si è rivolto ai presenti: «Odio quando succede. Ognuno di voi può andare indietro di un metro?».

Nonostante l’interruzione il pubblico ha continuato a cantare la canzone interrotta. Damon Albarn intrattenuto i presenti «È tutto a posto ora? No? Non sono mai stato a Blackpool prima… c’è un esperto qui?»

Costretto a lasciare il palco, il chitarrista Graham Coxon ha lanciato il plettro alla sicurezza, mentre il bassista si è acceso una sigaretta sul palco e si è scusato: «Torneremo in cinque minuti, tempo di risolvere il problema».

Superato il piccolo contrattempo la band ha ripreso suonando “Lonesome Street”, tratta dall’ultimo lavoro in studio dei Blur, “The Magic Whip”. Del disco è disponibile anche la versione fumetto, “Travel To Hong Kong With Blur” acquistabile ai concerti o sullo store online dei Blur. Il fumetto è stato realizzato dal disegnatore KongKee e narra l’avventura di Damon Albarn e compagnia in una Hong Kong futuristica.

 

Fonte: NME

Scroll To Top