Bob Dylan: Musica da caffè

Se mai vi capitasse, in futuro, di andare da Starbucks e rimanere piacevolmente colpiti dalla musica che accompagnerebbe la vostra sosta, sappiate che potrebbe essere stato Bob Dylan in persona a sceglierla per voi (e per un notevole gruzzolo di soldini, si presume).

Già lo fecero Joni Mitchell ed Elvis Costello, ora tocca al Bob effettuare la sua “Artist’s Choice”. Scelta che spazia fra i gruppi blues, jazz, r&b e country che fecero da colonna sonora alla sua crescita nel Minnesota.

Vi chiederete dunque cosa prediliga. Eccovi la tracklist, disponibile dal 26 Febbraio in tutti i punti della mega catena:

1. Pee Wee Crayton – Do Unto Others
2. Clancy Eccles – Don’t Brag, Don’t Boast
3. Stanley Brothers with The Clinch Mountain Boys – The Fields Have Turned
Brown
4. Gus Viseur – Flambée Montalbanaise
5. Red Prysock – Hand Clappin’
6. Sol Hoopii & His Novelty Quartette – I Like You
7. Ray Price – I’ll Be There (If You Ever Want Me)
8. Stuff Smith & His Onyx Club Boys – I’se A Muggin’ (part 1)
9. Charley Jordan – Keep It Clean
10. Junior Wells – Little By Little (I’m Losing You)
11. Patty & The Emblems – Mixed-Up, Shook-Up Girl
12. Gétatchéw Kassa – Tezeta
13. Flaco Jiménez with Toby Torres & José Morante – Victimas De Huracan
Beulah
14. Wanda Jackson – I Gotta Know
15. Billy Holiday & Her Orchestra – I Hear Music
16. Junior Parker – Pretty Baby

Fonte: uncut.co.uk

Scroll To Top