Bob Dylan non cancella il suo tour, ma rinforza le misure di sicurezza

Al contrario di molti suoi colleghi (come Prince, Foo Fighters e U2), Bob Dylan non ha scelto di annullare il proprio tour in Europa a seguito dei tragici fatti di Parigi avvenuti lo scorso venerdì 13 novembre.

In vista soprattutto delle quattro date previste nel nostro Paese (18-19 novembre al Teatro Auditorium Manzoni di Bologna, 21-22 novembre al Teatro degli Arcimboldi di Milano) lo staff di Zimmerman ha infatti deciso di rafforzare le misure di sicurezza esigendo un presidio armato, così come è stato confermato dallo stesso direttore di sala Giorgio Zagnoni del teatro di Bologna.

E’ la prima volta che un’artista ci chiede di rafforzare in modo così consistente la sicurezza – ha dichiarato Zagnoni – Vista la situazione, dopo i fatti di Parigi, riteniamo che la richiesta di Dylan sia più che comprensibile. Sarà tutto superblindato e le misure di sicurezza non saranno quelle di un normale. Però non vogliamo alimentare il panico in maniera eccessiva: sono pur sempre due concerti e devono restare tali. Se avessimo ritenuto che non ci fossero più le condizioni ideali, non avremmo confermato le date. Saremo vigili su tutto: sia all’esterno che all’interno della sala”.

Scroll To Top