Bored Nothing : Ad aprile il debutto

Bored Nothing è Fergus MIller.
Le quattordici canzoni del suo omonimo album d’esordio, in uscita ad aprile, prendono spunto dal rock degli anni Ottanta e dai primi anni Novanta. Chiunque apprezzi band del calibro dei Real Estate, Best Coast e Wavves, così come Elliott Smith e i Pavement, si ritroveranno molto in questo giovane artista australiano.

Per quanto riguarda il sound c’è un mix e un combaciare di suoni che vanno dallo shoegaze allo sludge-metal, passando per il folk e il movimento “riot girl”. Al suo primo passo sulla scena, Bored Nothing flirta con chitarre suadenti e liriche che trattano di giovinezza e cuori spezzati, ma mai con troppa preoccupazione.

Ecco la tracklist dell’album:

1.Shit For Brains
2.Popcorn
3.Just Another Maniac
4.Bliss 5.Darcy
6.I Wish You Were Dead
7.Echo Room
8.Get Out of Here
9.Let Down
10.Snacks
11.Charlie’s Creek
12.Only Old
13.Build A Bridge (And Then How You Get The Fuck Over It)
14.Dragville, TN

Scroll To Top