Boy George: Il ritorno

Il suo è un passato da ”maudit”, un passato maledetto fatto di fallimenti, droga e prigione per aver aggredito e sequestrato un uomo dopo un incontro sessuale. Ora, dopo 10 anni di silenzio musicale, Boy Gorge è tornato ”per fare ciò che è nato per fare”, ovvero scrivere canzoni che fanno sognare e ballare i suoi seguaci in tutto il mondo.

La controversa star dei Culture Club, il gruppo pop che negli anni ’80 scalò le classifiche con brani diventati dei classici, come “Karma Kameleon” e “Do you really want to hurt me?”, ha in uscita un nuovo singolo la prossima settimana dal titolo “Amazing Grace”, e una gran voglia di riscatto.

”Sono un artista, non un criminale – ha detto al settimanale inglese Sun la popstar, il cui vero nome è George O’Dowd. Che ammette: ”Durante questi dieci anni ho perso interesse per la mia carriera, e sono stato debilitato dai narcotici, ma non ho mai perso la voglia di creare musica. Ho sempre continuato a scrivere e a incidere canzoni, anche se non ho pubblicato niente per tanto tempo”.

Fonte: Adnkronos

Scroll To Top