Bruce Willis nel mondo dei replicanti

Tratto da una graphic novel e diretto da Jonathan Mostow, il nuovo film interpretato da Bruce Willis è un fantathriller che guarda inevitabilmente al padre della fantascienza moderna, Philip K. Dick e in particolare a quel suo racconto che ha dato origine a “Blade Runner”. Si intitolerà, in Italia, “Il mondo dei replicanti” e uscirà a gennaio.

Al centro del plot una società del futuro popolata da replicanti, creature create dalla bioingegnerie e predisposte a sostituire gli umani nelle faccende quotidiane, estremizzazione fantascientifica di un mondo sempre più affidato alla veicolazione, anche personale. Ma non tutto va per il verso giusto, perché alcuni usano i propri replicanti per commettere degli omicidi.

Qui entrano in gioco Willis e Radha Mitchell, che interpretano due investigatori chiamati a frenare queste escalation di violenza. Anche loro useranno i loro replicanti, col risultato di trovarsi di fronte a una realtà annebbiata da doppi, in cui la ricerca della verità e della realtà stessa diventa inafferrabile, complicando non poco le indagini.

Ma stiano tranquilli anche gli amanti dell’action e del Bruce più truce: il regista Mostow garantisce sequenze adrenaliniche e travolgenti che non mancheranno di estasiare gli estimatori.

Scroll To Top