Cannes 2009: La Palma d’Oro è austriaca

“Mi dispiace perché la pellicola ha ottenuto molti consensi”

A parlare è Marco Bellocchio, regista dell’unico film italiano in concorso alla 62esima edizione del Festival di Cannes. Ebbene sì, siamo giunti alla serata delle premiazioni e per “Vincere” non c’è stato nessun riconoscimento.

La Palma d’Oro 2009 se l’è aggiudicata “Il Nastro Bianco”, film del regista austriaco Michael Haneke. La giuria della rassegna francese – presieduta da Isabelle Huppert – ha assegnato il premio più importante alla pellicola in bianco e nero che indaga sulle radici del nazismo.

Il Grand Prix è andato a “Un Profeta” di Jacques Audiard, mentre il premio speciale è stato consegnato ad Alain Resnais per “Les Herpes Folles”.

Miglior regia quella di Brillante Mendoza per “Kinaty”. Miglior attore Christoph Waltz per il ruolo interpretato in “Inglorious Basterds” di Quentin Tarantino; miglior attrice Charlotte Gainsbourg per il tanto discusso “Antichrist” di Lars Von Trier.

Ex aequo il premio della giuria, che quest’anno lo condividono “Fish Tank” di Andrea Arnold e “Thrist” di Park Chan-Wook.

L’Italia si consola con il successo che l’opera di Bellocchio sta riscuotendo nelle sale. Poi, chissà, sarà per il prossimo anno.

Scroll To Top