Cannes 2015 — I vincitori della Semaine de la Critique

Aspettando di conoscere il vincitore della Palma d’Oro che sarà annunciato domenica sera, al Festival di Cannes 2015 si assegnano intanto i premi delle sezioni collaterali.

La giuria della 54esima Semaine de la Critique ha scelto “Paulina” (“La Patota”, nella foto) di Santiago Mitre per il Nespresso Grand Prize, “La Tierra y la Sombra” di César Augusto Acevedo per il France 4 Visionary Award e il SACD Award, e il cortometraggio “Varicella” dell’italiano Fulvio Risuleo per il Sony CineAlta Discovery Prize; a “Ni le ciel ni la terre” di Clément Cogitore va il Gan Foundation Support for Distribution e al corto “Ramona” di Andrei Cretulescu il Canal+ Award.

La Semaine de la Critique è la sezione autonoma e parallela del Festival di Cannes nata nel 1962 a cura del sindacato dei critici cinematografici francesi (Syndicat Français de la Critique de Cinéma) e riservata a opere prime e seconde provenienti da tutto il mondo.

Presidente di giuria per questa edizione è stata la sceneggiatrice e regista israeliana Ronit Elkabetz.

L’anno scorso, tra i film premiati alla Semaine, c’era “The Tribe” dell’ucraino Myroslav Slaboshpytski (visto in seguito anche al Milano Film Fest, qui la recensione) che sarà nelle sale italiane dal 28 maggio con Officine UBU.

Scroll To Top