Cannes 2015 — Tutti i film in programma

È stato annunciato questa mattina nel corso della conferenza stampa a Parigi, trasmessa anche in diretta streaming su YouTube, il programma del 68esimo Festival di Cannes (13 – 24 maggio 2015).

In apertura Pierre Lescure e il direttore artistico Thierry Frémaux hanno ricordato l’omaggio cine-teatrale che il Festival quest’anno dedicherà a Ingrid Bergman nel centenario della sua nascita in collaborazione con la figlia Isabella Rossellini. In più, è stato proiettato “World Cinema”, il cortometraggio realizzato nel 2007 dai presidenti di giuria Joel e Ethan Coen nell’ambito del progetto “Chacun son Cinéma”.

I selezionatori quest’anno hanno valutato 1.854 film. Il concorso proporrà “Dheepan” di Jacques Audiard, “La loi du marché” di Stéphane Brizé, “Marguerite et Julien” di Valérie Donzelli, “Il racconto dei racconti” di Matteo Garrone, “Carol” di Todd Haynes con Cate Blanchett, “Nie Yinniang” di Hou Hsiao Hsien, “Shan he gu ren” di Jia Zhang-Ke, “Umimachi Diary” di Hirokazu Kore-eda, “Macbeth” di Justin Kurzel con Michael Fassbender e Marion Cotillard, “The Lobster” di Yorgos Lanthimos con Colin Farrell, Léa Seydoux e Rachel Weisz, “Mon Roi” di Maïwenn, “Mia madre” di Nanni Moretti (da oggi nei cinema italiani, qui la recensione),  “Saul Fia” di László Nemes (opera prima), “La giovinezza” di Paolo Sorrentino,  “Louder than Bombs” di Joachim Trier con Gabriel Byrne e Isabelle Huppert, “The Sea of Trees” di Gus Van Sant e “Sicario” di Denis Villeneuve. I titoli in competizione per ora sono diciassette ma qualcun altro potrebbe aggiungersi nei prossimi giorni.

Kiyoshi Kurosawa sarà ad Un Certain Regard con “Journey to the Shore”; faranno parte della corposa selezione anche Laurent Lariviére (“Je Suis a Soldat”), il croato Dalibor Matanic (“Zvizdan”), Roberto Minervini (“The Other Side”), Oh Seung-Uk (“The Shameless”), il messicano David Pablos (“Las elegidas” con Diego Luna), Corneliu Porumboiu (“Comoara”) e Alice Winocour (“Maryland”).

E passiamo al fuori concorso: “Irrational Man” di Woody Allen, il già annunciato “Mad Max: Fury Road” di George Miller, il nuovo film Pixar “Inside Out” di Pete Docter e “Il piccolo principe” di Mark Osborne, entrambi d’animazione. Il film d’apertura sarà “La Tête Haute” di Emmanuelle Bercot.

Tra le proiezioni speciali vedremo infine “Amy“, il documentario di Asif Kapadia su Amy Winehouse, “Amnesia” di Barbet Schroeder e “A Tale of Love and Darkness” l’esordio alla regia di Natalie Portman tratto da Amos Oz.

Scroll To Top