Cannes 2016, una proiezione di Hands of Stone in onore di Robert De Niro

Lunedì 16 maggio il Festival di Cannes 2016 accoglierà Robert De Niro al Grand Theatre Lumière of the Palais des Festivals per la proiezione speciale nella selezione ufficiale di “Hands of Stone” del regista venezuelano Jonathan Jakubowicz.

Dopo essere stato l’indimenticabile Jake LaMotta in “Toro Scatenato” (1980) di Martin Scorsese (vincendo un Oscar nel 1981) ed essere ritornato sul ring con Sylvester Stallone in “Il grande match” (2013), De Niro darà il volto a Ray Arcel, allenatore e manager del pugile panamense Roberto Durán (Edgar Ramírez), detto “Manos de Piedra”, che ottenne grandissimi successi sui ring di tutto il mondo tra gli anni ’70 e ’80.

«Sono entusiasta all’idea di tornare a Cannes, soprattutto con questo film come “Hands of Stone”, di cui sono molto orgoglioso” ha dichiarato Robert De Niro. «Questo film è edificante, trionfante ed divertente per il pubblico».

«In “Hands of Stone” c’è un De Niro d’altri tempi» ha dichiarato il produttore Harvey Weinstein. «Chiunque conosce Bob, sa quanta passione abbia per la boxe e il suo enorme contributo in questo film lo ha reso molto realistico e brillante. Siamo entusiasti che il Festival di Cannes abbia scelto di onorare Bob con una proiezione speciale».

Scroll To Top