“Chris Cornell”, in arrivo una raccolta celebrativa omonima

Un vero artista non muore mai, continua sempre a vivere tramite le sue canzoni. E così la raccolta “Chris Cornell” sarà il mezzo tramite il quale il ricordo dell’omonimo artista continuerà a restare vivo nel cuore di tutti i suoi sostenitori.

Due versioni verranno distribuite: una singola con 17 brani ed il Box Deluxe da 64 tracce in edizione limitata (11 delle quali inedite). Curata dalla moglie Vicky e prodotta da Universal Music, la raccolta celebra la vita e l’eredità artistica di Chris Cornell. Cantante, poeta, autore, con le sue tre band (Soundgarden, Temple Of The Dog e Audioslave) ed il suo lavoro solista, ha senza dubbio contribuito a scrivere la storia del rock moderno. 

“Dopo l’improvvisa scomparsa di Chris, ho impiegato tutte le mie energie per condividere la sua musica e la sua eredità con i fan di tutto il mondo. Sentivo che dovevamo creare una collezione speciale che lo rappresentasse in toto come amico, marito e padre, come amante del rischio e innovatore, poeta e artista. La sua voce si è fatta strada nei cuori e nelle anime di molte persone. La sua voce era la sua visione e le sue parole erano la sua pace. Questo album è per i suoi fan”: queste le parole della stessa Vicky.

La raccolta così ripercorrerà la carriera di Chris e proporrà al suo pubblico diversi inediti, primo tra tutti “When Bad Does Good”, prodotta, registrata e mixata da lui stesso e trovata nel suo archivio di registrazioni personali.

Sarà poi distribuita anche una  versione Super Deluxe da 4CD, 1DVD e un set di 7LP da 180 grammi contenente 88 brani – 64 brani più 24 video, con 13 tracce (11 audio + 2 video) inedite, più un libro fotografico di 66 pagine, tre litografie artistiche, tre stampe fotocromatiche ispirate alla fascinazione di Cornell per il sole (le immagini prendono vita tenendo sotto diretto luce solare), un tappetino per giradischi, un panno in microfibra per la pulizia del vinile e un poster da parete di 91x 121 cm.

Nel box, inoltre, ci saranno anche dieci esibizioni live inedite, tra cui il duetto con sua figlia, Toni Cornell, sul classico di Bob Marley “Redemption Song”.

Scroll To Top