Christian Bale: E l’attacco cinese

L’attore impegnato Christian Bale, insieme ad una troupe di giornalisti della CNN, si è recato in Cina per parlare con l’avvocato Chen Guangcheng, che dopo essere stato in prigione, è stato confinato in casa.

Questo avviene nella provincia di Shandong, luogo nel quale l’attore e i giornalisti sono stati aggrediti e inseguiti dalle guardie per un tragitto decisamente lungo. La causa della detenzione dell’avvocato è la difesa di alcune donne vittime di sterilizzazioni e aborti forzati, per arginare la crescente natalità.

Questo increscioso episodio, comunque, potrebbe causare il ritiro del governo cinese della sua approvazione per il film “The Flowers Of War”, per la regia di Zhang Yimou, che avrebbe dovuto avere proprio Bale come attore protagonista.

Scroll To Top