Cinema al MAXXI: Domani anteprima di “A proposito di Davis”

Torna Cinema al Maxxi, la manifestazione organizzata dalla Fondazione Cinema per Roma e Maxxi, in collaborazione con BNL, Cinecittà Luce e 100autori, che propone una inconsueta e innovativa commistione fra cinema e spazi museali.

Curata dal critico Mario Sesti, Cinema al Maxxi si articola in tre sezioni: “Extra“, “Classic“, e “Family“. L’appuntamento è dal 5 febbraio al 5 aprile, ogni mercoledì, sabato e domenica, con tante anteprime, i grandi classici e, importante novità, anche i film d’animazione per bambini.

«Ci piace pensare che il Maxxi stia diventando un nuovo cineclub – ha detto Giovanna Melandri, presidente Fondazione Maxxi – dove, oltre a vedere anteprime, classici e film d’avventura, con il biglietto ridotto del museo, si può visitare questo spazio straordinario e le sue mostre».

Grande apertura il 5 febbraio con l’anteprima di “A proposito di Davis” dei fratelli Coen, premiato a Cannes (qui la nostra recensione). I titoli più attesi della stagione arricchiscono un programma interessante e variegato: i candidati agli Oscar “Her” di Spike Jonze, con Joaquin Phoenix e Scarlett Johansson, e “12 anni schiavo” di Steve McQueen; e ancora: “The Grand Budapest Hotel”, l’ultimo attesissimo film di Wes Anderson, e il documentario con cui recentemente Gianni Amelio ha fatto outing, “Felice chi è diverso”, entrambi presenti al prossimo festival di Berlino.

Per la sezione Classici da non perdere due capolavori del cinema d’autore poco conosciuti, che diedero scandalo per la loro modernità, in anticipo sui tempi. “Monica e il desiderio” di Bergman e “La caduta degli dei” di Visconti sono solo alcuni dei titoli da rivedere o recuperare, assieme al cult “Eraserhead”, che segna l’esordio al cinema del genio di Lynch.

La domenica è il giorno di Maxxi Family, lo spazio settimanale dedicato ai film per famiglie, in collaborazione con Alice nella città. I più piccoli, assieme ai loro genitori, potranno vedere alcuni tra i migliori titoli passati nella sezione più vivace del Festival del Cinema di Roma, e avranno l’opportunità rara di assistere ad una serie di brevi film d’animazione, messi a disposizione dall’archivio dell’Istituto Luce.

Scroll To Top