Cinema e Paesaggio: In un volume 101 titoli da panorama

Si parte con la A di “Accattone” di Pasolini e si termina con la V di “Volver” di Almodòvar. A questi titoli se ne aggiungono altri 99, per un totale di centouno film accomunati da un protagonista d’eccezione: il paesaggio.

“Cinema e Paesaggio” (ed. Le Mani) è il dizionario critico proposto da Sergio Arecco per sottolineare quanto – dal cinema muto a quello contemporaneo – in alcune opere il paesaggio sia stato mezzo fondamentale per entrare nel linguaggio del regista.

Ogni scheda diventa una sorta di microsaggio sull’esperienza dell’immagine nel cinema d’autore e il dizionario nel suo insieme una sorta di saggio a tutto campo sulle forme del visibile.

Tra le pellicole analizzate è presente “Gomorra”, l’opera di Matteo Garrone che si presenta già come un classico.

Scroll To Top