Cinema Senza Barriere: Soderbergh e Almodovar per i disabili

Cinema Senza Barriere, attiva nelle città di Milano, Roma e Bari, è un’esperienza singolare che sta raccogliendo sempre più adesioni, proiezione dopo proiezione. Cresce quindi la rassegna cinematografica, ideata nel 2005 da AIACE Milano con il sostegno della Provincia di Milano, che permette a persone affette da disabilità della vista e dell’udito di trascorrere una piacevole serata al cinema, grazie ad un intervento di audiocommento e sottotitolatura sulle pellicole stesse.

“Stessa sala, stesso film” questo lo slogan del progetto che si sta affermando sempre più come un appuntamento culturale imperdibile anche per i normodotati che seguono con passione l’iniziativa. Obiettivo di AIACE Milano nei prossimi anni è quello di estendere questo servizio culturale a un numero maggiore di città italiane.

Le proiezioni vengono vissute in maniera totalizzante: i non vedenti, grazie ad una cuffia audio a raggi infrarossi ricevono informazioni aggiuntive rispetto ai dialoghi del film, quali stati d’animo, azioni, modalità di ripresa, paesaggi, i non udenti possono cogliere le sfumature grazie alla sottotitolatura integrata con aspetti riguardanti le musiche, i suoni e i rumori.

La parte tecnica è a cura di Raggio Verde di Roma con la consulenza dell’ENS (Ente Nazionale Sordi Onlus di Milano) per la sottotitolazione e dell’UIC (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Roma) per il commento audio.

Il prossimo appuntamento a Bari sarà il 18 marzo alla Multisala Galleria (Corso Italia, 15) con “Gli Abbracci Spezzati” di Pedro Almodovar, a Roma al Cinema dei Piccoli (Via della Pineta Sacchetti, 15) il 23 marzo alle ore 17.30 e a Milano il 30 marzo alle ore 20.00 allo Spazio Oberdan (V.le Vittorio Veneto, 2) il film in programmazione sarà “The Informant” di Steven Soderbergh.

Calendario 2010 di Cinema senza barriere

Milano: 27 aprile e 25 maggio, sempre alle ore 20.

Roma: 22 aprile,17 maggio 15 giugno, spettacolo delle ore 17.30.

Bari: 20 aprile, 20 maggio, 17 giugno, ore 18.00

Scroll To Top