CineShow, primo salone dell’audiovisivo: Torino come Las Vegas

Partenza in grande stile per CineShow: la prima edizione della rassegna espositiva interamente dedicata al settore dell’audiovisivo avrà luogo al Lingotto Fiere di Torino dal 18 al 20 novembre 2008. Affollata la conferenza stampa, che si è tenuta stamane nella sede della Regione Piemonte di Roma. Partecipazione e interesse per quello che si annuncia come l’evento dell’anno per l’industria cinematografica italiana. Non un semplice festival, ma un vero e proprio salone professionale, il primo in Italia, che avrà come principali attrattive un’ampia area espositiva e un ricco cartellone di convegni e incontri. Il tutto volto a colmare un vuoto nel panorama della produzione di audiovisivi nel nostro paese. Come ha precisato Nino Leanza, Presidente di Conference Service, la manifestazione “vuole essere un modello che non ha eguali in Europa e che si rifà al tradizionale appuntamento annuale di Las Vegas, dove ha luogo un’ importante esposizione specializzata sulle tecnologie per il cinema e per la televisione”.

CineShow è un progetto nato dall’esigenza di allinearsi con i rapidi cambiamenti che si stanno verificando nel campo della tecnologia digitale, e che chiedono all’industria, così come al fruitore di prodotti audiovisivi, di tenersi al passo coi tempi. La fiera sarà un’ occasione di incontro e scambio tra professionisti del settore. Tuttavia non ai soli addetti ai lavori è rivolto l’invito degli organizzatori, che sperano in una larga partecipazione di pubblico e appassionati.
Per ottenere ciò è in programma un ampio calendario di eventi collaterali, tra cui workshop, proiezioni, lezioni e dibattiti, nonché eventi formativi dedicati agli studenti delle scuole superiori.
E ancora, il salone di Torino dedicherà un’intera giornata al product placement, attività relativemante nuova nel panorama del cinema italiano, ma in crescente sviluppo. Alla fiera del Lingotto si affiancherà anche la Sesta Edizione delle Giornate Europee del Cinema e dell’Audiovisivo, forum nato per favorire lo sviluppo di progetti europei e trovare fondi per il cinema, la tv e i nuovi media. È anche in quest’ottica che la fiera si propone come tappa fondamentale nella promozione del sistema Italia, anche e soprattutto sul mercato internazionale.

Non è un caso che il luogo scelto per tale manifestazione sia proprio Torino. Come ha sottolineato Alberto Barbera, Direttore del Museo Nazionale del Cinema, “Torino è la seconda città per la produzione di audiovisivi in Italia, la sua realtà presenta un’interessante commistione di aspetti industriali e culturali, unica nel nostro paese”, e la rende ideale crocevia fra tradizione e potenziale futuro.
Preceduto dalla proiezione in 3D steroscopico di un’importante anteprima nazionale, che avrà luogo in una multisala recentemente attrezzata per il passaggio al digitale, CineShow si concluderà in concomitanza con l’avvio del Torino Film Festival, in un’ideale passaggio di consegne dal cinema inteso come industria e mercato al cinema come arte e cultura.

Ulteriori informazioni su CineShow sono reperibili sul sito in costante aggiornamento: www.cineshow.itFonte: Conferenza stampa

Scroll To Top