Clint Eastwood: “Il mio film su Hoover”

Clint Eastwood a ottant’anni si appresta a dirigere un film difficilissimo su una delle figure più contraddittorie della storia americana del Novecento: il fondatore e capo (per decenni) dell’FBI: J. Edgar Hoover. Il regista ha confermato che a interpretarlo sarà Leonardo Di Caprio, ormai attore di punta dei film più importanti di questi anni a cavallo dei due decenni.

Eastwood ha però anche smentito le insistenti voci sulla partecipazione al film di Joaquin Phoenix.

La pellicola indagherà gli aspetti più nascosti della vita di Hoover. “L’omosessualità era solo una delle sue sfaccettature”, premette subito però il regista, non intenzionato a fare del facile scandalo. Il film racconterà soprattutto le metodologie al limite dell’illegalità di Hoover nel raccogliere informazioni sui cittadini americani, nell’oscuro periodo del maccartismo.

Dopo “Changeling”, dunque, un nuovo film “storico” per Eastwood, con ancora una volta al centro gli oscuri apparati delle forze di polizia statunitensi.

Scroll To Top