Concerto 1° maggio 2011: Tutto pronto al via

In piazza San Giovanni è tutto pronto per il consueto Concerto del 1°maggio, all’insegna dei centocinquanta anni dell’Unità d’Italia e di molti debutti. Si parte alle 15.15 per una sorta di prologo in musica con il cantautore Enrico Capuano, e poi si comincia ufficialmente alle 16 con Eugenio Finardi che proporrà una versione rock dell’Inno di Mameli.
Diretta fiume su Raitre: dalle 16 alle 19, un’interruzione per il tg e l’informazione regionale e poi di nuovo avanti con tutti gli ospiti più attesi, fino a mezzanotte.

Per la prima volta a condurre, Neri Marcorè che promette di fare satira, ma nel rispetto della par condicio. «La legge sulla par condicio non dovrebbe applicarsi alla satira, ma visto che esiste — ha detto ieri — faremo in modo di rispettarla».

Canterà con Luca Barbarossa la canzone “Immunità”, rivolta al presidente del Consiglio, e subito dopo si calerà nei panni di un non meglio precisato leader dell’opposizione e, successivamente, forse, anche in quelli di uno del terzo polo. Sarà la prima volta anche per Ennio Morricone che dirigerà l’orchestra composta da 72 elementi della Roma Sinfonietta (con i 60 del coro) nel brano composto per l’occasione, “Elegia d’Italia”.

Altri momenti musicali molto attesi, l’esibizione della coppia composta da Lucio Dalla e Francesco De Gregori, il “Va’ pensiero” intonato da Gino Paoli, “Bella ciao” in due versioni, quella pomeridiana dei Modena City Ramblers e, alle 23, nella versione dell’orchestra e coro. E ancora, tra gli altri, Subsonica, Caparezza, Daniele Silvestri, Peppe Servillo, Edoardo Bennato, Paola Turci.

Non solo musica, però, in questo 22esimo ‘concertone’, ma anche momenti di prosa con Ascanio Celestini, Anna Bonaiuto, Mariano Riggillo, Claudio Santamaria, Sonia Bergamasco e Gherardo Colombo che parlerà della Costituzione. Poi, gran finale con l’Inno di Mameli in una versione corale e interpretata da tutti gli artisti, dagli autori e forse anche dai leader di Cgil, Cisl e Uil, che seguiranno l’evento da dietro le quinte.

.

Fonte: Quotidiano.net

Scroll To Top