Conti, non c’è integrazione del Fus: Criteri unilaterali del Ministero

“Precisiamo che i 60 milioni di euro integrativi prelevati dal cosiddetto “Fondo Letta” destinati alla produzione culturale e allo spettacolo non sono ripartiti con le quote previste dal fondo unico dello spettacolo ma con criteri individuati unilateralmente dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Non è un’integrazione del Fus, pesantamente ridotto nell’ultima finanziaria.”

Così commenta Silvano Conti dell’Slc/Cgil nazionale la notizia del decreto che assegna le risorse integrative alla produzione culturale e allo spettacolo dal vivo.

“Volendo fare un’”operazione verità”, ricordiamo che la legge di bilancio 2007 del governo Prodi aveva dotato il Fus di 440 milioni di euro per il 2007 e di 544 milioni per il 2008 e 2009.

L’inadeguatezza e la scarsità dei finanziamenti pubblici alla produzione culturale e allo spettacolo operati da questo governo, stanno determinando di fatto chiusure di interi settori di attività con pesanti ripercussioni occupazionali.”

Scroll To Top