Critics’ Choice Awards 2015 — Tutti i vincitori

Sono stati consegnati poche ore fa i Critics’ Choice Awards 2015 a cura della Broadcast Film Critics Association (BFCA), che raccoglie circa 250 critici cinematografici di radio, tv e web.

I critici della BFCA confermano sostanzialmente le tendenze della Awards Season in corso e, in parte, dei Golden Globes consegnati domenica scorsa dalla HFPA, ma con qualche deviazione di genere dovuta al maggior numero di categorie utilizzate per i Critics’ Choice.

Miglior film è “Boyhood” di Richard Linklater, miglior commedia “The Grand Budapest Hotel” di Wes Anderson, miglior film d’azione “Guardiani della Galassia” di James Gunn e miglior film per la categoria horror/fantascienza è “Interstellar” di Christopher Nolan.

Il premio per la miglior regia va a Richard Linklater per “Boyhood”, Michael Keaton e Julianne Moore vincono come migliori attori protagonisti rispettivamente per “Birdman” di Alejandro González Iñárritu — che conquista in totale sette statuette — e “Still Alice” di Richard Glatzer e Wash Westmoreland, mentre i migliori non protagonisti sono J.K. Simmons per “Whiplash”di Damien Chazelle e Patricia Arquette per “Boyhood”.

A “L’amore bugiardo – Gone Girl” di David Fincher la BFCA ha assegnato la statuetta per la migliore sceneggiatura non originale che Gillian Flynn ha adattato dal suo stesso romanzo e a “Birdman” quella per la migliore sceneggiatura originale scritta da Iñárritu con Nicolás Giacobone, Alexander Dinelaris Jr. e Armando Bo.

A Jessica Chastain è andato infine, come già annunciato, il premio speciale Critics’ Choice MVP Award per aver partecipato nel 2014 a ben quattro film regalando al pubblico interpretazioni di grande valore: “The Disappearance of Eleanor Rigby” di Ned Benson, “Miss Julie” di Liv Ullman, “Interstellar” di Christopher Nolan e “A Most Violent Year” di J.C. Chandor

L’elenco completo dei premiati nelle numerose categorie è disponibile su criticschoice.com.

Scroll To Top